italiano italiano English English
04/03/2020
Largo Consumo 01/2020 - Notizia breve - pagina 9 - 1/4 di pagina - Salomone Luca
 
 
Le copertine di Largo Consumo

Pelosi (D.P. Consulting): "Anche il discount sta cercando di affermarsi in zone urbane più centrali"

Commenti dei lettori alla riflessione apparsa sulla copertina del 10/2019. 

Nel Rapporto Coop 2019 un italiano su due dichiara di appartenere alla classe media ma, alla prova dei fatti, questo ceto ammette di arrivare a fatica a fine mese, di frequentare poco il supermercato di quartiere e di fare spesso acquisti nei discount i quali sorti anni fa, con assortimenti limitati di prodotti a basso costo ed arredati in modo spartano, erano destinati alla spesa dei meno abbienti senza immaginare che nel frattempo nuove categorie sociali, appartenenti alla classe media, si sarebbero di fatto ritrovate ad essere loro i meno abbienti del momento. 

Il discount attuale sarebbe dunque la versione aggiornata di quello che, un tempo, è stato il classico e tradizionale supermercato di quartiere?

Risponde

Daniele Pelosi, Amministratore Delegato D.P. Consulting 

«Anche il discount sta cercando di affermarsi in zone urbane più centrali, dove la richiesta di format alimentari è ancora molto alta.

 

Commenti dei lettori alla riflessione apparsa sulla copertina del 10/2019. 

Nel Rapporto Coop 2019 un italiano su due dichiara di appartenere alla classe media ma, alla prova dei fatti, questo ceto ammette di arrivare a fatica a fine mese, di frequentare poco il supermercato di quartiere e di fare spesso acquisti nei discount i quali sorti anni fa, con assortimenti limitati di prodotti a basso costo ed arredati in modo spartano, erano destinati alla spesa dei meno abbienti senza immaginare che nel frattempo nuove categorie sociali, appartenenti alla classe media, si sarebbero di fatto ritrovate ad essere loro i meno abbienti del momento. 

Il discount attuale sarebbe dunque la versione aggiornata di quello che, un tempo, è stato il classico e tradizionale supermercato di quartiere?

Risponde

Daniele Pelosi, Amministratore Delegato D.P. Consulting 

«Anche il discount sta cercando di affermarsi in zone urbane più centrali, dove la richiesta di format alimentari è ancora molto alta. Questo sta trasformando le caratteristiche del discount stesso che, per ottimizzare i costi, ricerca immobili fino ai 1.000 metri quadrati e aggiunge molti prodotti di marca» (Daniele Pelosi, Amministratore delegato D.P.Consulting)

Anche il discount – che a differenza delle altre tipologie distributive food cresce ancora in modo significativo – sta cercando di affermarsi in zone urbane più centrali, dove la richiesta di format alimentari è ancora molto alta. Questo sta trasformando le caratteristiche del discount stesso che, per ottimizzare i costi, ricerca immobili fino ai 1.000 mq, rispetto ai 2.500 circa delle periferie e dell’hinterland. Anche questo format attinge in- somma a location di tipo prime, una scelta alla quale corrisponde una riqualificazione verso l’alto della proposta merceologica, per soddisfare una clientela medio alta. 

 
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Grande Distribuzione Discount Immobili
 
Tag citati: D.P. Consulting, Pelosi Daniele

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati