28/10/2015
Largo Consumo 10/2015 - - Notizia breve - 1 pagina - pubblicato on line
 
 
Carni e salumi

Oms, Coldiretti: allarmismo ingiustificato

Dopo la diffusione dello studio dell’ Oms sul consumo mondiale di carne rossa, Ettore Prandini , Presidente Coldiretti regionale, afferma: “Questo allarmismo ingiustificato mette a rischio oltre 40mila posti di lavoro in Lombardia. A parte il fatto che gli stili di vita e la tradizione italiana sono [...] Leggi tutto

Dopo la diffusione dello studio dell’Oms sul consumo mondiale di carne rossa, Ettore Prandini, Presidente Coldiretti regionale, afferma: “Questo allarmismo ingiustificato mette a rischio oltre 40mila posti di lavoro in Lombardia. A parte il fatto che gli stili di vita e la tradizione italiana sono nettamente diversi da quelli degli Stati Uniti e del Nord Europa, bisogna anche sottolineare che le carni Made in Italy sono più sane, più magre, e non trattate con ormoni a differenza di quelle americane. E anche per i grandi salumi il tipo di lavorazione è naturale e a base di sale”.

 

Il tutto in una regione come la Lombardia che per quanti riguarda i suini, ad esempio, vanta quasi la metà del patrimonio zootecnico nazionale e che fornisce la materia prima per i grandi prosciutti Dop come quello di Parma, una delle quaranta specialità di salumi italiani che hanno la denominazione d’origine o l’indicazione geografica. “La nostra tradizione agroalimentare si inserisce nel grande e virtuoso filone della dieta mediterranea basata sulla varietà degli alimenti e sulla corretta gestione delle proteine – spiega ancora Ettore Prandini – Un equilibrio che, per esempio, negli Stati Uniti è più difficile da trovare visto che il consumo di prodotti a base di carne è del 60 per cento superiore a quello italiano. La ricerca dell’Oms è uno studio a livello mondiale che non prende in considerazione le specificità dei singoli Paesi”.

 

A favore dell’Italia – conclude Coldiretti Lombardia - giocano ovviamente le abitudini di consumo, la qualità dei foraggi utilizzati per l’alimentazione animale, i rigidi disciplinari di produzione, il divieto dell’utilizzo di ormoni e le modalità di preparazione e cottura della carne e il suo abbinamento con verdure e legumi.

 
Autore: Redazione di Largo Consumo
 
Tag argomenti: Abitudini di alimentazione Car2.1 Salumi e Insaccati Carni rosse Salute, Sanità e Benessere Tracciabilità della Filiera
 
Leggi tutto
Contenuto fruibile tramite registrazione
Tag citati: Coldiretti Coldiretti Lombardia Dop O.M.S. Paesi Prandini Ettore made in Italy

Notizie correlate