italiano italiano English English
17/02/2020
Largo Consumo 01/2020 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Inquinamento

North Sails-Worldrise: un murales per l'ambiente

L’unione fa la forza: lo sa bene North Sails, che insieme all’onlus Worldrise e allo street artist Federico Massa, aka Iena Cruz, porta avanti il progetto di sensibilizzazione ambientale AnthropOceano e presenta ufficialmente il primo murale mangia-smog donato alla città di Milano. Il palazzo protagonista, scelto grazie alla campagna #candidailtuomuro che ha visto i cittadini impegnati a proporre il proprio stabile, è in via Giovanni Viotti 13, in zona Lambrate. «Le azioni di ognuno di noi hanno un impatto sul nostro pianeta – ha commentato Iena Cruz – Ho voluto raffigurare l’ecosistema marino intrappolato dalla plastica; ma “inquinamento” è anche smog. Per questo ho scelto Airlite, una pittura che permette di ridurre la percentuale di biossido di azoto nell’aria dell’88%». «L’opera...

All'interno dell'articolo:

Tabella - Qualche numero sull'inquinamento dei mari

L’unione fa la forza: lo sa bene North Sails, che insieme all’onlus Worldrise e allo street artist Federico Massa, aka Iena Cruz, porta avanti il progetto di sensibilizzazione ambientale AnthropOceano e presenta ufficialmente il primo murale mangia-smog donato alla città di Milano. Il palazzo protagonista, scelto grazie alla campagna #candidailtuomuro che ha visto i cittadini impegnati a proporre il proprio stabile, è in via Giovanni Viotti 13, in zona Lambrate. «Le azioni di ognuno di noi hanno un impatto sul nostro pianeta – ha commentato Iena Cruz – Ho voluto raffigurare l’ecosistema marino intrappolato dalla plastica; ma “inquinamento” è anche smog. Per questo ho scelto Airlite, una pittura che permette di ridurre la percentuale di biossido di azoto nell’aria dell’88%». «L’opera è un modo innovativo per sensibilizzare il contesto urbano su temi che non possono più essere ignorati – ha spiegato Mariasole Bianco, presidente di Worldrise – La nostra prossima sfida sarà quella di creare una rete di metropoli che sposino il progetto Worldrise Wall – We Art for Nature (in collaborazione con Pangeaseed Foundation), così da portare in ogni città il green, ma sotto forma di arte». La realizzazione del muro rientra nel programma No Plastic More Fun, che ha l’obiettivo di creare un network di locali (già 60 aderenti) ed eventi plastic-free, ideato dall’onlus impegnata nella salvaguardia dell’ambiente marino, in partnership con North Sails e con il coinvolgimento della Ocean Family Foundation.

Qualche numero sull'inquinamento dei mari
dai 4,8 ai 12,7 milioni di tonnellate di rifiuti plastici nei mari ogni anno
86 milioni di tonnellate di plastica già presenti nei mari
80% rifiuti da fonti terrestri
20% rifiuti da fonti marine
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati Wwf
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Ambiente Inquinamento Plastica Abbigliamento e articoli sportivi Abbigliamento
 
Tag citati: Bianco Mariasole, Massa Federico, North Sails, Worldrise

Notizie correlate