italiano italiano English English
29/03/2017
Largo Consumo 03/2017 - Notizia breve - pubblicato online - Redazione di Largo Consumo
 
 
Packaging

Nestlè e Danone si alleano per sviluppare bottiglie in plastica pet bio

Le due più grandi multinazionali nel settore delle acqua in bottiglia, Danone e Nestlé Waters (in Italia attraverso il Gruppo Sanpellegrino) hanno realizzato un accordo di partnership con una azienda biotech californiana, Origin Materials, costituendo la startup NaturALL Bottle Alliance. L'obiettivo delle aziende è sviluppare e commercializzare entro i prossimi 3-5 anni una bottiglia in plastica PET realizzata al 100% con risorse sostenibili e rinnovabili. Il progetto, vera e propria innovazione scientifica per il settore food and beverage, utilizza per lo sviluppo materie prime a biomassa (cartone usato, segatura) per non sottrarre risorse destinate alla produzione alimentare per il consumo umano o animale. Origin Materials è già in grado di produrre bottiglie in [...]

Le due più grandi multinazionali nel settore delle acqua in bottiglia, Danone e Nestlé Waters (in Italia attraverso il Gruppo Sanpellegrino) hanno realizzato un accordo di partnership con una azienda biotech californiana, Origin Materials, costituendo la startup NaturALL Bottle Alliance.

L'obiettivo delle aziende è sviluppare e commercializzare entro i prossimi 3-5 anni una bottiglia in plastica PET realizzata al 100% con risorse sostenibili e rinnovabili. Il progetto, vera e propria innovazione scientifica per il settore food and beverage, utilizza per lo sviluppo materie prime a biomassa (cartone usato, segatura) per non sottrarre risorse destinate alla produzione alimentare per il consumo umano o animale.

Origin Materials è già in grado di produrre bottiglie in PET biodegradabili all'80%. La creazione dell' impianto pionieristico inizierà nel 2017, mentre la produzione dei primi prototipi di PET 60% bio verrà avviata nel 2018. L’obiettivo iniziale, in termini di volume, per questo primo step è quello di immettere sul mercato 5.000 metri cubi di PET bio. NaturALL Bottle Alliance mira a sviluppare il processo tecnico per produrre su scala commerciale bottiglie in plastica PET bio al 95% già dal 2020.

 

I commenti delle aziende protagoniste

 

"Il nostro obiettivo è consolidare un' economia circolare nel settore del packaging partendo da materiali sostenibili, per dare una seconda vita a tutti i tipi di plastica. - spiega Frederic Jouin, Direttore Ricerca & Sviluppo per i materiali plastici di Danone".

"La tecnologia attualmente disponibile consente di produrre PET con il 30% di risorse rinnovabili - sottolinea John Bissell, CEO di Origin Materials - La nostra tecnologia innovativa mira ad arrivare alla produzione su scala commerciale di bottiglie 100% bio".

"È incredibile pensare che, in un futuro non lontano, l'industria sarà in grado di utilizzare un materiale per packaging prodotto con risorse rinnovabili, che non danneggia la produzione alimentare e contribuisce a salvaguardare il nostro pianeta. - commenta Klaus Hartwig, Direttore Ricerca e Sviluppo di Nestlé Waters - Ecco perché riteniamo fondamentale unire le forze in questa alleanza per sviluppare questa tecnologia innovativa su larga scala e nel più breve tempo possibile".

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Acqua Imballaggio Imballaggio in plastica Plastica
 
Tag citati: Bissell John, Danone, Gruppo Sanpellegrino, Hartwig Klaus, Jouin Frederic, NaturALL Bottle Alliance, Nestlé Waters, Origin Materials, pet

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Acqua