30/06/2016
Largo Consumo 06/2016 - pagina 53 - Notizia di Comunicazione di Impresa - 2/3 di pagina
 
 
Focus

Nei centri commerciali Kiabi porta i benefici di un'insegna attrattiva

Prosegue, dopo l’apertura del primo  Kiabi  Free ad Arese nella struttura commerciale “Il Centro”, il “nuovo” corso dello sviluppo commerciale in Italia del brand francese di abbigliamento per tutta la famiglia. Una “rivoluzione”, come sottolinea il direttore sviluppo  Massimo Pozzi , che porta l’in [...] Leggi tutto

Prosegue, dopo l’apertura del primo Kiabi Free ad Arese nella struttura commerciale “Il Centro”, il “nuovo” corso dello sviluppo commerciale in Italia del brand francese di abbigliamento per tutta la famiglia. Una “rivoluzione”, come sottolinea il direttore sviluppo Massimo Pozzi, che porta l’insegna sempre più frequentemente all’interno dei centri commerciali. “Il negozio per la famiglia – spiega Pozzi – non ha perso le sue radici che lo rendevano attrattivo in sé o collocato
all’interno di retail park, al di fuori dagli shopping center ‘classici’. Il nostro concept store cambia per adattarsi alle esigenze dei consumatori che preferiscono trovare all’interno di una sola struttura commerciale ciò che cercano evitando di doversi spostare, spesso in auto, per raggiungere i negozi e le insegne che preferiscono”. La ristrutturazione parte da un punto fermo, quello della “moda a piccoli prezzi” che caratterizza il claim del brand e attraversa una fase sperimentale durante la quale potranno essere apportate migliorie e novità.

Grandi superfici e attrattività

In primis, contano le superfici. “Anche all’interno degli shopping center occupiamo superfici di almeno 2000 mq per garantire il ‘confort’ dell’esperienza di acquisto. Le collezioni cambiano continuando a puntare sul miglior rapporto qualità prezzo: il 50% della superficie è dedicato alla moda bambino e al premaman. Il servizio è essenziale e stiamo lavorando a progetti di ascolto dei clienti e formazione del nostro personale anche con l’inserimento di specifiche professionalità, come i personal shopper. Altra caratteristica che ci contraddistingue è l’attrattività: ogni punto vendita ha un budget dedicato di marketing e comunicazione per canalizzare la pubblicità sul negozio specifico. Questa si somma alla comunicazione istituzionale del brand”. In un circolo virtuoso, se il punto vendita Kiabi collocato all’interno di un centro commerciale può “beneficiare” della clientela della struttura, dall'altro l'insegna rappresenta un elemento di maggiore appeal per i consumatori nel quadro della concorrenzialità proprio tra shopping center. 

Nuove aperture in programma

Nei prossimi mesi, sono in programma tre nuove aperture in Italia, tra cui Verona e il primo punto vendita a sud di Roma dove il brand, per ragioni logistiche, non è ancora presente. “Complessivamente – chiude Pozzi – andiamo ad aprire punti vendita in aree dove non siamo presenti, ma anche a ristrutturare e riorganizzare l’offerta commerciale e la nostra presenza su territori in cui l’insegna è consolidata da anni”. Oggi Kiabi è presente in 10 paesi, conta centinaia e centinaia di punti vendita diretti ed è un player multicanale affermato. Il marchio comprende collezioni donna, uomo, bambino/a, neonato, taglie forti e premaman per soddisfare le esigenze dell’intera famiglia.

Seki Srl
Via Caldera 21 - Edificio B, Ala 3 - 20153 Milano
Tel. 02.409071
Fax 02.4525203
www.kiabi.com
infoit@kiabi.com

 
Autore: Iniz. Redazionali Speciali
 
Tag argomenti: Abbigliamento Centri Commerciali Marca o branding
 
Leggi tutto
Contenuto fruibile tramite registrazione
Tag citati: Kiabi Pozzi Massimo Seki www.kiabi.com

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati