01/07/2016
Largo Consumo 07-08/2016 - Notizia breve - pagina 41 - 1/7 di pagina - Redazione di Largo Consumo
 
 

Monitorare la salute del riso con un’app

Il controllo della filiera del riso, verificando, direttamente in campo, lo stato di salute delle piantine nel corso della loro crescita: è quanto è reso possibile grazie alla app “’Pocket Farm” messa a punto dall’Università di Milano per conto di Cattolica Assicurazioni. Sono sufficienti dieci fotografie scattate con lo smartphone per conoscere l’indice di area fogliare e il livello di azoto e sapere così se è tutto regolare o è il caso di intervenire.

Il controllo della filiera del riso, verificando, direttamente in campo, lo stato di salute delle piantine nel corso della loro crescita: è quanto è reso possibile grazie alla app “’Pocket Farm” messa a punto dall’Università di Milano per conto di Cattolica Assicurazioni. Sono sufficienti dieci fotografie scattate con lo smartphone per conoscere l’indice di area fogliare e il livello di azoto e sapere così se è tutto regolare o è il caso di intervenire. L’innovazione è stata salutata con soddisfazione da Coldiretti Lombardia, il cui presidente, Ettore Prandini, ha dichiarato: «Si tratta di un altro esempio di come l’agricoltura usi la modernità nel solco di una tradizione fatta di qualità e sicurezza, tutelando tesori del nostro made in Italy come il riso, coltivato su quasi 220 mila ettari a livello nazionale, per una produzione di oltre un milione di tonnellate»

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Riso
 
Tag citati: Cattolica Assicurazioni, Coldiretti Lombardia, Prandini Ettore, Università di Milano , “’Pocket Farm”

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Riso