07/07/2015
Largo Consumo 05/2015 - Approfondimento - pagina 43 - 3 pagine - Ippolito Salvatore
 
 
Prodotti e territori: Made in Italy

Miseria e nobiltà delle eccellenze italiane

Patrimonio artistico e culturale, bellezze naturali, cucina e gastronomia sono visti come assi portanti dell’attrattività dell’Italia verso l’estero. Un potenziale di eccellenze da scoprire e valorizzare, visto che nel 2014 l’Italia si collocava al settimo posto, su 50 Paesi, nella classifica del Nation Brand Index (l’indice globale di reputazione dei Paesi sviluppati). Ma c’è un’altra faccia della medaglia, quella che si esprime in alcuni tratti critici dell’Italia come sono percepiti dai visitatori stranieri, che riscontrano un’accoglienza poco orientata alle esigenze del visitatore, una carenza nei servizi e nelle infrastrutture, una scarsità di ordine e di pulizia degli spazi pubblici

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Prodotti Tipici MADE IN ITALY Arte Turismo
 
Tag citati: Nation Brand Index, Gfk-Eurisko, Largo Consumo, Zinzani Giordano, Consorzio Vini di Romagna, Dop, Igp, Liberatore Giuseppe, Chianti, Chianti Classico, Mengoli Giuliano, Consorzio Patata di Bologna, Vinitaly di Verona , Consorzio per la tutela formaggio Asiago, Gulfood di Dubaa, Sial in Brasile, FHC di Shanghai, Speck Alto Adige igp, Mela AltoAdige igp, Formaggio Stelvio Dop, Parmigiano Reggiano, Gorgonzola, Mozzarella di Bufala Campana, Pecorino sardo, Cosorzio del Prosecco, Vino in Villa, Univesrità del Gusto di Vicenza, "Asiago Lab", Vino del Tribuno, Vini ad Arte, Università, Consorzio Chianti classico

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati