italiano italiano English English
21/07/2017
Largo Consumo 06/2016 - Notizia breve - 1 pagina - pubblicato online - Redazione di Largo Consumo
 
 
Centri commerciali

Le raccomandazioni di CommONEnergy

Oltre il 60% dei centri commerciali subirà ristrutturazioni entro il 2030: un’occasione imperdibile per realizzare soluzioni di risparmio energetico. Il messaggio, forte e chiaro, lo lancia CommONEnergy, progetto europeo per l’efficientamento energetico dei mall che, per contribuire alle attuali discussioni comunitarie sulle energie pulite, ha realizzato lo scorso giugno un documento di “Policy recommendations” liberamente consultabile sul sito ufficiale commonenergyproject.eu.

Basate su esperienze e ricerche di oltre 23 organizzazioni, nonché su alcuni casi dimostrativi, le raccomandazioni sono riassumibili in 4 assunti chiave: [...]

Oltre il 60% dei centri commerciali subirà ristrutturazioni entro il 2030: un’occasione imperdibile per realizzare soluzioni di risparmio energetico. Il messaggio, forte e chiaro, lo lancia CommONEnergy, progetto europeo per l’efficientamento energetico dei mall che, per contribuire alle attuali discussioni comunitarie sulle energie pulite, ha realizzato lo scorso giugno un documento di “Policy recommendations” liberamente consultabile sul sito ufficiale commonenergyproject.eu.

Basate su esperienze e ricerche di oltre 23 organizzazioni, nonché su alcuni casi dimostrativi, le raccomandazioni sono riassumibili in 4 assunti chiave:

  1. “Coinvolgere gli stakeholder”, ovvero proprietari e manager dei centri commerciali. Per far ciò, bisogna far leva sul fatto che gli incentivi al risparmio energetico offrono vantaggi alle imprese e ai consumatori, permettendo di massimizzare i profitti e garantire una migliore esperienza ai clienti;

  2. “Comunicare i benefici dell’innovazione”: tanti stakeholder ancora non conoscono i vantaggi dell’efficientamento energetico e ciò sta di fatto bloccando lo sviluppo di business consistenti e opportunità di risparmio pari a milioni di euro;

  3. “Promuovere pacchetti di tecnologia di efficienza energetica”: per sostenere il miglioramento energetico dei centri commerciali, è essenziale aggiornare codici, standard e pratiche di costruzione. La promozione di una tecnologia efficiente passa per la normativa e la standardizzazione;

  4. “Supportare la transizione energetica”: la Commissione europea ha definito una visione a lungo termine per guidare il cammino verso una società a basse emissioni di carbonio e dalle risorse efficienti, in cui gli edifici saranno parte integrante di un più ampio sistema energetico.

    A dimostrazione di come il cambiamento sia possibile già oggi, CommONEnergy ha quindi chiamato in causa l’esempio del centro commerciale Coop MareMà di Grosseto, i cui pannelli fotovoltaici alimentano sia lo stabile sia i veicoli elettrici dei clienti. L’energia solare in sovrappiù viene invece immagazzinata in apposite batterie Nimh, che la rilasciano nei momenti di necessità.

    Finanziato dall’Unione europea, il progetto CommONEnergy è nato nel 2013 e avrà termine il 7 settembre 2017 a Bruxelles, dove si svolgeranno una conferenza conclusiva e una cerimonia di premiazione.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Energia Energie rinnovabili CommONEnergy Centri Commerciali Edilizia e Immobili
 
Tag citati: CommOnEnergy, Coop MareMà, Unione Europea

Notizie correlate