italiano italiano English English
18/04/2018
Largo Consumo 03/2018 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Alimentazione

Latte di soia ai neonati: uno studio rileva potenziali pericoli

Latte di soia pericoloso per i neonati? Potrebbe. Lo dice uno studio osservazionale pubblicato su una delle riviste scientifiche più autorevoli del settore, il Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, condotto su oltre 300 bambini nati a Filadelfia tra il 2010 e il 2013, tutti reclutati in uno studio sulla salute e sull’alimentazione dei neonati chiamato Infant Feeding and Early Development, patrocinato dai National Institutes of Health. Gli studiosi hanno selezionato un centinaio di neonati alimentati solo con il latte di soia, altrettanti con il latte vaccino e una settantina allattati al seno, e hanno...

All'interno dell'articolo:

Tabella – La produzione di soia nel mondo

Latte di soia pericoloso per i neonati? Potrebbe. Lo dice uno studio osservazionale pubblicato su una delle riviste scientifiche più autorevoli del settore, il Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, condotto su oltre 300 bambini nati a Filadelfia tra il 2010 e il 2013, tutti reclutati in uno studio sulla salute e sull’alimentazione dei neonati chiamato Infant Feeding and Early Development, patrocinato dai National Institutes of Health.

Lo studio

Secondo i ricercatori, allattare i neonati (soprattutto se femmine) solo con il latte di soia può causare alcune modifiche nell’apparato riproduttivo, cambiamenti simili a quelli evidenziati quando si viene esposti agli estrogeni. Il motivo è  da ricercare nella presenza di fitoestrogeni e, soprattutto, di genisteina, una molecola che esercita una potente azione estrogenica di cui risentono i tessuti genitali e che nei modelli animali provoca anomalie nello sviluppo sessuale. In base allo studio non è detto che tali modifiche siano pericolose per la salute, ma vale la pena approfondire con studi più dettagliati e progettati per rispondere a questo interrogativo. Soprattutto considerando il crescente numero di madri che decidono di non allattare o di non ricorrere al latte vaccino per paura di allergie e intolleranze e di alimentare il proprio figlio solo con latte di soia (quasi sempre senza una reale motivazione medica).

Come si è svolta la ricerca

Gli studiosi hanno selezionato un centinaio di neonati alimentati solo con il latte di soia, altrettanti con il latte vaccino e una settantina allattati al seno, e hanno verificato tre parametri: la maturazione delle cellule epiteliali dell’apparato riproduttivo (prelevate dall’uretra e dalla vagina dei piccoli), lo sviluppo ecografico e la concentrazione di estrogeni nel sangue. Il risultato di questi esami, ripetuti nei maschi fino a 28 settimane e nelle femmine fino a 36, ha evidenziato che soprattutto le femmine mostrano, se alimentate solo con latte di soia, uno sviluppo che differisce visibilmente da quello delle bambine nutrite con il latte materno o con quello vaccino, e che ricorda quello di chi assume estrogeni; nei maschi le differenze non sembrano significative.
Tutto ciò porta gli autori a concludere con un invito: quello di approfondire gli effetti soprattutto a lungo termine, per esempio nell’adolescenza, di un allattamento esclusivo con latte di soia. E a ricordare ancora una volta che l’American Academy of Pediatrics, così come tutte le principali associazioni scientifiche di pediatri del mondo, raccomanda di preferire l’allattamento al seno almeno per i primi sei mesi, e che non raccomanda il latte di soia tranne che nel caso di rare malattie genetiche.

La produzione di soia nel mondo
Dal 1990 la produzione mondiale è aumentata del 231%
Nel 2016, il Brasile e gli Stati Uniti hanno totalizzato il 48% degli acri di terreno globali destinati alla coltivazione della soia
L'Ue è il secondo importatore mondiale di soia, dopo la Cina
L'Italia è il primo produttore europeo con il 50% di soia coltivata
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati Coldiretti e Agricultural Economics Insights
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Alimenti per l´infanzia Latte Salute, Sanità e Benessere
 
Tag citati: Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, National Institutes of Health

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati