01/10/2015
Largo Consumo 10/2015 - pagina 103 - Notizia breve - 1/4 di pagina
 
 

La partita di Youtube con Amazon

Youtube Gaming è la risposta di Google al mancato acquisto, un anno fa del sito di trasmissione in streaming di partite di videogame Twich, passato nelle mani di Amazon per poco meno di 1 miliardo di dollari (97’0 milioni per l’esattezza). Il nome stesso della nuova proposta ne suggerisce la filiazi [...] Leggi tutto

Youtube Gaming è la risposta di Google al mancato acquisto, un anno fa del sito di trasmissione in streaming di partite di videogame Twich, passato nelle mani di Amazon per poco meno di 1 miliardo di dollari (97’0 milioni per l’esattezza). Il nome stesso della nuova proposta ne suggerisce la filiazione da Youtube, come costola dedicata al mondo delle attività videoludiche. Approdato in rete mercoledì 26 agosto, precisamente alle ore 19, dopo il suo annuncio su BigG in giugno, non ha ancora una versione specifica nella nostra lingua, ma è per il momento soltanto in inglese.

 

Peraltro anche le sue applicazioni per iOs e Android sono destinate a rimanere limitate soltanto ai Paesi anglosassoni, Stati Uniti e Regno Unito, anche per quanto riguarda il download dei contenuti. Con 25.000 canali collegati ad altrettanti giochi, il portale punta sulla trasmissione in diretta delle partite, passatempo tra i preferiti dalle nuove generazioni di utenti della rete i cui numeri sono impressionanti. Giusto per fare un esempio, nella sola domenica del 23 agosto 2 milioni di persone si sono collegate contemporaneamente a Twich per assistere alla finale di League of Legend, mentre la fiera dei videogiochi di colonia è stata seguita dalla stessa piattaforma, che vanta 100 milioni di spettatori mensili, da 27 milioni di persone. L’audience globale, secondo SuperData Research, è destinato a toccare il totale di 486 milioni di utenti in tutto il mondo entro l’anno in corso per impennarsi a 790 milioni nel 2017. Insomma, un fenomeno globale dietro il quale Jeff Bezos aveva intuito già un anno fa enormi potenzialità di sviluppo, messo in rilievo anche dalle dichiarazioni sul Guardian di Ryan Wyatt, numero uno di Youtube Gaming, che aveva parlato di «miliardi di ore di video gioco viste al mese su Youtube da centinaia di migliaia di utenti»..

 

Nella partita con Amazon, la nuova creatura di Youtube segue il lancio a febbraio di Youtube Kids, il canale dedicato ai ragazzi. Nel duello saranno però determinanti anche gli accordi con Playstation e Xbox che consentono agli iscritti del servizio concorrente lo streaming delle dirette delle partite. La scommessa della company di Mountain View sul mondo dei giochi è ormai su tutti i tavoli, tant’è che il fondo Google Ventures ha investito nella svedese Resolution Games, start up attiva nel campo della realtà virtuale.

 

 
Autore: Redazione di Largo Consumo
 
Tag argomenti: Videogiochi
 
Leggi tutto
Contenuto fruibile tramite registrazione
Tag citati: Amazon Android Bezos Jeff Big G Google Google Ventures Google Views Guardian League of Legend Mountain view Playstation Resolution Games SuperData Research Twich Wyatt Ryan Xbox Youtube Youtube Gaming Youtube Gaming Youtube Kids iOS

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati