italiano italiano English English
09/10/2017
Largo Consumo 09/2017 - Notizia breve - 1 pagina - pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Non financial information

La Doria, approvato il primo Bilancio di Sostenibilità

Il Consiglio di Amministrazione di La Doria S.p.A. ha approvato lo scorso 19 settembre, contestualmente alla Relazione Finanziaria Semestrale al 30.06.2017, il primo Bilancio di Sostenibilità relativo all’anno 2016, anticipando l’obbligo di rendicontazione non finanziaria, previsto dal D.Lgs. 254/2016, per le società quotate a partire dal 2018. Il Bilancio di sostenibilità è stato redatto in conformità alle Linee Guida “Sustainability Reporting Guidelines” del Global Reporting Initiative (GRI) versione G4, che rappresentano lo standard internazionale più diffuso ed autorevole per rendicontare le performance ambientali, economiche e sociali delle organizzazioni in modo chiaro, trasparente e confrontabile. Il Rapporto illustra a tutti gli stakeholders [...]


Nell'articolo:
  • La Doria in pillole

    Il Consiglio di Amministrazione di La Doria S.p.A. ha approvato lo scorso 19 settembre, contestualmente alla Relazione Finanziaria Semestrale al 30.06.2017, il primo Bilancio di Sostenibilità relativo all’anno 2016, anticipando l’obbligo di rendicontazione non finanziaria, previsto dal D.Lgs. 254/2016, per le società quotate a partire dal 2018.

    Il Bilancio di sostenibilità è stato redatto in conformità alle Linee Guida “Sustainability Reporting Guidelines” del Global Reporting Initiative (GRI) versione G4, che rappresentano lo standard internazionale più diffuso ed autorevole per rendicontare le performance ambientali, economiche e sociali delle organizzazioni in modo chiaro, trasparente e confrontabile.

    Il Rapporto illustra a tutti gli stakeholders i valori, le politiche, gli impegni e le performance del Gruppo in tutti gli ambiti della sostenibilità e nasce dalla consapevolezza che il parametro tradizionale del profitto non è più il solo a misurare i risultati, ma che il valore di un’impresa si misura anche attraverso il modo di operare e di generare valore condiviso per tutti i portatori di interesse.

    Il Bilancio di Sostenibilità, costruito attorno ai valori identitari del Gruppo La Doria quali legalità, etica, trasparenza, rispetto dei diritti dei lavoratori, rispetto per l’ambiente, sviluppo del territorio, rendiconta nello specifico i risultati conseguiti nelle diverse aree della sostenibilità ed i miglioramenti ottenuti, in particolare in tema di qualità e sicurezza dei prodotti, tracciabilità, responsabilità nella catena di fornitura, sostenibilità del packaging ed efficienza logistica, utilizzo efficiente delle risorse, centralità del cliente, sviluppo e benessere delle persone.

    Siamo molto orgogliosi di presentare il primo Report di Sostenibilità del nostro Gruppo – ha dichiarato Antonio Ferraioli, Presidente ed Amministratore Delegato – Si tratta di un importante strumento per raccontare l’impegno quotidiano per la sostenibilità che guida da sempre il nostro operato. Sebbene, infatti, questa sia la prima iniziativa di rendicontazione, le varie declinazioni della sostenibilità dell’Azienda sono state il motore che ci ha permesso di percorrere molta strada, da oltre sessant’anni, per arrivare ai risultati di oggi, affrontando talvolta sfide difficili. Oggi più che mai siamo consapevoliche non c’è alternativa allo sviluppo sostenibile e responsabile e che il successo è di lungo periodo solo se sa creare valore condiviso.

    La sostenibilità del Gruppo ruota attorno a tre temi maggiormente rilevanti per La Doria: terra, impegno e passione.

    La terra – ha spiegato Andrea Ferraioli, Amministratore Delegato e Direttore Generale – rappresenta il legame con i nostri territori ed è ciò che ci fornisce le risorse più importanti per realizzare i nostri prodotti. Per questo mettiamo in campo tutte le azioni per assicurare che le materie prime utilizzate nei nostri processi produttivi siano di qualità, sicure, rintracciabili e che gli sprechi siano minimizzati lungo l’intera filiera di lavorazione. L’impegno è quello di tutte le nostre persone nel perseguire l’obiettivo del miglioramento continuo, non solo internamente ma anche nei confronti dei nostri principali interlocutori lungo la filiera di produzione, dagli agricoltori ai clienti. Impegno vuol dire garantire condizioni di lavoro sicure e responsabili, lavorare per mitigare gli impatti dell’azienda e garantirle sostenibilità di lungo termine. La passione è ciò che ci vuole per fare bene il proprio lavoro a lungo, la spinta a non fermarsi dopo un traguardo raggiunto. Il coinvolgimento di tutte le persone de La Doria e la condivisione degli obiettivi è ciò che permette di tenere viva la passione e di essere protagonista del cambiamento contribuendo alla qualità dell’intero sistema aziendale.

     

    LA DORIA IN PILLOLE                                                           
    Produttore di legumi conservati, di derivati del pomodoro (polpa e pelati), di sughi pronti a marchio private labels, di succhi e bevande di frutta
    Società quotata all’MTA, segmento Star, di Borsa Italiana
    Fatturato 2016: 653.1 milioni di euro
    Quota private labels: 90% del fatturato
    Fonte: Elaborazione Largo Consumo su dati ufficiali

    Nell'articolo:
    • La Doria in pillole
       
       
      Registrati per leggere il contenuto
       
      Tag argomenti: Conserve vegetali Sughi pronti Succhi e nettari di frutta Etica
       
      Tag citati: Bilancio di sostenibilità, dlgs 254/2016, Ferraioli Andrea , Ferraioli Antonio , Global Reporting Initiative, GRI, La Doria, Linee Guida “Sustainability Reporting Guidelines”, Relazione Finanziaria Semestrale al 30.06.2017

      Notizie correlate

      Percorsi di lettura correlati