italiano italiano English English
25/03/2020
Largo Consumo 02/2020 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Acqua

L’iniziativa di Finish per un consumo responsabile

In occasione della Giornata mondiale dell’acqua (22 marzo), Finish ha presentato “Acqua nelle nostre mani”, un progetto volto a promuovere abitudini più sostenibili. Questo progetto nasce all’interno di una visione globale di Reckitt Benckiser, leader mondiale nella produzione di beni di largo consumo nei settori della salute, igiene e pulizia della casa, in linea con gli obiettivi delle Nazioni Unite. Per il progetto, Finish ha collaborato con Future food institute e Fai. Per l’anno 2020 le associazioni andranno quindi a realizzare due progetti di efficientamento idrico rispettivamente nell’ambito agricolo e in quello artistico-paesaggistico, volti a tutelare le eccellenze italiane. Per avere una chiara fotografia del sistema Italia, Finish ha realizzato con Ipsos una ricerca su un campione rappresentativo di 1.000 individui dalla quale emerge che [...]

Nell'articolo:

  • Acqua, le cattive abitudini degli italiani

In occasione della Giornata mondiale dell’acqua (22 marzo), Finish ha presentato “Acqua nelle nostre mani”, un progetto volto a promuovere abitudini più sostenibili. Questo progetto nasce all’interno di una visione globale di Reckitt Benckiser, leader mondiale nella produzione di beni di largo consumo nei settori della salute, igiene e pulizia della casa, in linea con gli obiettivi delle Nazioni Unite.

Per il progetto, Finish ha collaborato con Future food institute e Fai. Per l’anno 2020 le associazioni andranno quindi a realizzare due progetti di efficientamento idrico rispettivamente nell’ambito agricolo e in quello artistico-paesaggistico, volti a tutelare le eccellenze italiane.

Per avere una chiara fotografia del sistema Italia, Finish ha realizzato con Ipsos una ricerca su un campione rappresentativo di 1.000 individui dalla quale emerge che la scarsa preoccupazione degli italiani per l'acqua nasce anche dall’errata percezione dei reali consumi di una famiglia. Infatti, si ritiene che in media una famiglia consumi poco più di 100 l al giorno, mentre in realtà il consumo per uso civile di acqua in Italia è di 220 l pro capite al giorno. A questo dato si aggiunge che, nonostante una sempre più diffusa consapevolezza di nuove e migliori pratiche utili a ridurre i consumi, i comportamenti dei cittadini italiani continuano a non essere correttamente indirizzati. Tra le cause principali di questo fenomeno emerge il fatto che tra le tematiche ambientali la scarsità d’acqua viene legata alla stagionalità in specifiche zone del nostro Paese e viene posta in secondo piano rispetto ad altri elementi come la gestione dei rifiuti, l’inquinamento della plastica nei mari e l’inquinamento dell’aria.

Acqua, le cattive abitudini degli italiani
solo 2 italiani su 10 pensano che la scarsità d’acqua sia un problema
nel 39% delle case italiane non è presente la lavastoviglie e dove c’è (61%) l'abitudine a lavare i piatti a mano è ancora molto diffusa
la maggior parte degli italiani sa che si consuma meno acqua quando la lavatrice viene utilizzata a pieno carico, ma solo il 50% degli utilizzatori adotta questa modalità di lavaggio
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati Ipsos
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Consumi e Consumatori Acqua Ricerche di mercato Ambiente
 
Tag citati: Fai, Finish, Future food institute, Giornata Mondiale dell’Acqua , Ipsos, Reckitt Benckiser

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Acqua