italiano italiano English English
25/01/2018
Largo Consumo 01/2018 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Consumatori

L’Italia si spacca sui sacchetti per l’ortofrutta

L'introduzione dei sacchetti a pagamento per l'ortofrutta sfusa ha cambiato le abitudini di consumo degli italiani. Lo dicono i risultati di un sondaggio realizzato dal Monitor Ortofrutta di Agroter in collaborazione con Toluna, che ha analizzato la reazione avuta dai consumatori nei primi 10 dieci giorni dell'anno. Tra i risultati più eclatanti dell'indagine c'è uno spostamento dei consumi verso l'ortofrutta già confezionata. Il 12% degli italiani, infatti, ha preferito comprarla per non dover pagare il sacchetto ecobio. Un altro 21% del campione, invece, ha preferito rivolgersi al fruttivendolo, che tradizionalmente utilizza sacchetti di carta, quindi non soggetti a pagamento obbligatorio. C'è anche [...]

Nell'articolo:

  • Il futuro dei sacchetti per l’ortofrutta: le opinioni degli italiani in %

L'introduzione dei sacchetti a pagamento per l'ortofrutta sfusa ha cambiato le abitudini degli italiani. Lo dicono i risultati di un sondaggio realizzato dal Monitor Ortofrutta di Agroter in collaborazione con Toluna, che ha analizzato la reazione avuta dai consumatori nei primi 10 dieci giorni dell'anno.

Tra i risultati più eclatanti dell'indagine c'è uno spostamento verso l'ortofrutta già confezionata. Il 12% degli italiani, infatti, ha preferito comprarla per non dover pagare il sacchetto ecobio. Un altro 21% del campione, invece, ha preferito rivolgersi al fruttivendolo, che tradizionalmente utilizza sacchetti di carta, quindi non soggetti a pagamento obbligatorio. C'è anche un 7% di consumatori che indica di aver comprato meno frutta e verdura.

Il 56% degli intervistati risponde però di aver fatto spesa come al solito, un comportamento più marcato nei giovani (18-34 anni) con il 61%, rispetto agli over 55 (53%).

Le differenti classi d'età hanno un approccio diverso anche nel valutare il provvedimento. Il giudizio? Per il 34% è negativo, "si tratta di una tassa occulta e impatta sui consumatori": a pensarla così sono il 40% degli over 55 contro il 22% dei giovani. Questi ultimi propendono per questa valutazione: "giusto il concetto, ma poco efficace all'atto pratico", opzione scelta dal 31% contro il 21% degli over 55 e una media nazionale del 24%. Questo dato va poi sommato al 23% che giudica il provvedimento positivo perché sensibilizza gli italiani e contribuisce a ridurre l'inquinamento.

La nuova legge, quindi, spacca in 2 il Paese: se si considera anche il 12% che ha risposto "inutile", le fazione positiva e quella negativa si equivalgono.

Il futuro dei sacchetti per l’ortofrutta: le opinioni degli italiani in %
mantenere gli attuali shopper ma gratuitamente
23%
permettere ai consumatori di portare sacchetti e retine da casa
23%
inserire sacchetti di carta riciclabile e compostabile
18%
“col tempo il consumatore si abituerà”
18%
tornare ai vecchi sacchetti gratuiti
6%
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati Agroter/Toluna
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Ortofrutta e ortofrutticoli Supermercato Consumi e Consumatori Ricerche di mercato Shopper Normativa Imballaggio in plastica
 
Tag citati: Monitor Ortofrutta di Agroter, Toluna

Notizie correlate