italiano italiano English English
02/05/2017
Largo Consumo 05/2017 - Approfondimento - pagina 13 - 1 pagina - Liuni Floriana
 
 
Acqusizioni e fusioni

Kraft Heinz a caccia di prede

Questo matrimonio non s’ha da fare. Ha smesso lo scorso marzo Kraft Heinz, colosso dell’alimentare, di corteggiare Unilever, gigante di equivalente grandezza e diretto rivale, dopo che quest’ultimo ha sdegnosamente respinto l’offerta di fusione presentata in febbraio dal gruppo americano. 143 miliardi di dollari, ovvero 50 dollari per azione di cui oltre 30 in cash, e un premio del 18% sul valore della società, erano troppo pochi per gli anglo-olandesi quotati sul listino britannico, che hanno giudicato tale valutazione di poco valore per gli azionisti. Dopo il “no” di Unilever, Kraft non si è data comunque per vinta, almeno inizialmente. C’era infatti tempo fino al 17 marzo per presentare una nuova offerta, con l’obbiettivo di arrivare ai vertici mondiali dell’alimentare, soffiando sul collo di Nestlé.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Alimentare Merger e Acquisition
 
Tag citati: 3G, Berkshire Hathaway, Borsa, Brexit, Buffett Warren, Buffett&Co, Campbell, Financial Times, General Mills, Heinz, Investing.com, Kellogg, KHC, Kraft, Kraft Heinz, May Theresa, Mondelez, Nestlé, Takeover Panel, Trump, Unilever, Yoplait

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati