italiano italiano English English
14/11/2017
Largo Consumo 10/2017 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Indicazione di provenienza

Ittici: sequestri in Provincia di Bergamo

La Guardia costiera di Venezia ha bloccato in un magazzino della Provincia di Bergamo circa 39 t di prodotti ittici surgelati perché privi di indicazioni di provenienza che permettessero di verificare se la merce arrivasse da bacini contaminati e pericolosi per la salute. Coldiretti Lombardia spiega che si tratta di un’operazione importante, perché la Regione importa ogni anno dall’estero oltre 1 miliardo e 300 milioni di euro di pesce e prodotti ittici, con un aumento tendenziale del 9% nell’arco degli ultimi 12 mesi. Resta però ancora da etichettare con l’indicazione di provenienza 1/4 della spesa alimentare degli italiani: dai salumi ai succhi di frutta, dalle confetture al pane, fino alla [...]

Nell'articolo:

  • I Paesi con maggiori notifiche dall'Ue per prodotti non conformi

La Guardia costiera di Venezia ha bloccato in un magazzino della Provincia di Bergamo circa 39 t di prodotti ittici surgelati perché privi di indicazioni di provenienza che permettessero di verificare se la merce arrivasse da bacini contaminati e pericolosi per la salute.

Coldiretti Lombardia spiega che si tratta di un’operazione importante, perché la Regione importa ogni anno dall’estero oltre 1 miliardo e 300 milioni di euro di pesce e prodotti ittici, con un aumento tendenziale del 9% nell’arco degli ultimi 12 mesi. Resta però ancora da etichettare con l’indicazione di provenienza 1/4 della spesa alimentare degli italiani: dai salumi ai succhi di frutta, dalle confetture al pane, fino alla carne di coniglio.

L’obbligo di indicare l’origine è una battaglia storica della Coldiretti, che con la raccolta di 1 milione di firme alla legge di iniziativa popolare ha portato all’approvazione della legge n.204 del 3 agosto 2004.

L’Italia, sotto il pressing della Coldiretti, ha fatto scattare il 19 aprile 2017 l’obbligo di indicare il Paese di mungitura per latte e derivati dopo che il 7 giugno 2005 era entrato già in vigore per il latte fresco e il 17 ottobre 2005 l’obbligo di etichetta per il pollo made in Italy, mentre a partire dal 1 gennaio 2008 l’obbligo di etichettatura di origine per la passata di pomodoro.

I Paesi con maggiori notifiche dall'Ue per prodotti non conformi
Turchia
276
Cina
256
India
194
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati ufficiali
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Pesce o ittici Salute, Sanità e Benessere Etichettatura Import Export
 
Tag citati: Coldiretti, Coldiretti Lombardia

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Ittici