italiano italiano English English
10/01/2019
Largo Consumo 12/2018 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Nuovi servizi

Intesa Sanpaolo lancia l'Open Banking per le imprese

Con Open Banking il gruppo Intesa Sanpaolo apre i propri sistemi informatici al mondo delle imprese e lancia un nuovo paradigma di offerta dei servizi, che prevede la diretta integrazione tra il sistema della banca e quello del cliente in modo da supportare tutte le funzionalità informative e dispositive. Grazie a Open banking le operazioni vengono eseguite in tempo reale e rese più agevoli attraverso il protocollo Api (Application Programming Interface), che consente di accedere direttamente alle informazioni, lasciando la massima libertà per la personalizzazione al cliente. Un esempio di Open Banking è il pilota lanciato con Vodafone Italia per il servizio di verifica Iban: la compagnia telefonica può verificare in tempo reale la correttezza del conto corrente fornito dai clienti, riducendo il...

All'interno dell'articolo:

Tabella – Intesa Sanpaolo e i nuovi modelli di servizio

Con Open Banking il gruppo Intesa Sanpaolo apre i propri sistemi informatici al mondo delle imprese e lancia un nuovo paradigma di offerta dei servizi, che prevede la diretta integrazione tra il sistema della banca e quello del cliente in modo da supportare tutte le funzionalità informative e dispositive. Grazie a Open banking le operazioni vengono eseguite in tempo reale e rese più agevoli attraverso il protocollo Api (Application Programming Interface), che consente di accedere direttamente alle informazioni, lasciando la massima libertà per la personalizzazione al cliente. Un esempio di Open Banking è il pilota lanciato con Vodafone Italia per il servizio di verifica Iban: la compagnia telefonica può verificare in tempo reale la correttezza del conto corrente fornito dai clienti, riducendo il rischio di transazioni invalide. I virtual account sono invece coordinate bancarie associate al conto corrente principale, dedicate e assegnabili al singolo cliente debitore piuttosto che alla singola fattura di pagamento, abilitati a ricevere Bonifici Sepa, Bonifici Esteri ed anche Bonifici Istantanei agevolando il creditore nell’identificazione del pagatore favorendo una riconciliazione immediata dei singoli accrediti in conto corrente. In fase di test Intesa Sanpaolo ha fornito alle compagnie assicurative del Gruppo Helvetia Italia un set di virtual account semplificando le procedure di incasso della Direzione Finance, senza però modificare l’esperienza di pagamento. «Intesa Sanpaolo vede nella digitalizzazione un’opportunità sia per i clienti sia per il gruppo – spiega Stefano Favale, responsabile della Direzione Global Transaction Banking, parte della Divisione Corporate & Investment Banking – Il lancio di questi servizi vuole essere un’ulteriore risposta alle esigenze del mondo corporate nell’ottica di generare benefici sotto diversi punti di vista: dal controllo alla gestione, dalla rendicontazione ai tempi e costi. Siamo convinti che sia questa la strada giusta per affermarci tra i protagonisti della sfida tecnologica in corso e per migliorare la user experience dei nostri clienti nella gestione quotidiana del business».

 Intesa Sanpaolo e i nuovi modelli di servizio
Secondo il piano attuale, previsione di raggiungere il 70% di operazioni in via digitale (attuale 10%)
Per raggiungere l'obiettivo, investimenti per 5,8 miliardi di euro in sviluppo tecnologico della digitalizzazione e in formazione continua del personale
Dal 2015 al 2017 le operazioni agli sportelli sono diminuite di oltre un terzo, quelle su canali diretti sono aumentate del 30%
La clientela multicanale ha superato il 60%
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati aziendali
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Credito e Banche Innovazione
 
Tag citati: Favale Stefano, Gruppo Helvetia Italia, Intesa San Paolo, Vodafone

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati