italiano italiano English English
08/11/2017
Largo Consumo 10/2017 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Premiazione

Insegna dell’Anno 2017-2018: vince Decathlon

Milano, 8 novembre 2017 - Il mondo delle insegne della grande distribuzione ha atteso con ansia questa serata - svoltasi al NHow di Milano alla presenza di 170 iscritti - durante la quale sono stati comunicati e consegnati i premi “Insegna dell’Anno Italia” e “Negozio Web Italia” 2017-2018, oltre naturalmente al premio “Cross Canalità” e alla new entry “Premio Sostenibilità” (assegnati rispettivamente a Bottega Verde e Lidl).

Questi riconoscimenti hanno - da sempre - un valore speciale per le catene in quanto espressione diretta e fedele del giudizio dei loro clienti e, a maggior ragione in questa edizione che si potrebbe classificare come un’edizione di evoluzione rispetto alle precedenti. Nel corso di quest’anno non solo sono state rivisitate e attualizzate alcune delle categorie merceologiche presenti ma anche parte degli aspetti di valutazione con l’inserimento di un decimo elemento legato all’affidabilità dell’Insegna ed, infine è stato inserito un Premio ad hoc per monitorare un ambito sempre più rilevante per i consumatori, quello della sostenibilità. Ma l’edizione 2017-2018 è stata soprattutto quella dei record: ben 467 le insegne vagliate dai consumatori e quasi 320.000 le valutazioni valide.

Ed è proprio la dimensione di questi numeri a decretare l’importanza dei Premi, come sottolinea Armando Garosci, Responsabile dello sviluppo progetti di Largo Consumo: «Lo sviluppo di un'analisi così ampia sottostante il premio è certamente l'aspetto più originale del progetto. Un numero molto rilevante di consumatori esprime le proprie valutazioni sulle insegne, una fonte davvero unica a disposizione delle insegne e dei loro fornitori. Siamo orgogliosi, come Largo Consumo di dare voce a questi risultati».

Quello che è emerso da questa edizione quindi è un quadro ancora più preciso rispetto agli anni precedenti, e di grande autorevolezza per tutte le insegne coinvolte che trovano in questi premi il riflesso di una società in continua evoluzione e la possibilità di trovare la chiave per comunicare con i propri clienti.

«Per molti anni il prezzo è stato il punto di incontro tra grande distribuzione e il consumatore. Oggi, grazie anche a queste nostre rilevazioni, si evidenzia che questa dinamica da sola non basta più a giustificare il rapporto insegne-consumatore» afferma Beatrice Orlandini di SEIC-Studio Orlandini, organizzatrice del Premio. «Quello che emerge è che la leva del prezzo è ancora molto importante ma è stata molto ridimensionata a favore di altri aspetti che il consumatore usa nella scelta del proprio negozio preferito. C’è un ritorno a valori che si erano un po’ dimenticati, come il “fattore umano” per cui negozi dove ci si sente accolti e ascoltati sono preferiti, alla stessa stregua di quelli che considerano fondamentale un rapporto etico e trasparente con i propri fornitori e ne è la prova l'elevatissima adesione che ha avuto la domanda relativa all'insegna più sostenibile».

A seguire sono riportate tutte le insegne che hanno vinto, nella loro categoria, il Premio “Insegna dell’Anno Italia” e “Negozio Web Italia”. Per quanto riguarda i premi assoluti (cioè la catena che ha il punteggio più elevato) per “Insegna dell’Anno Italia” quest’anno va a Decathlon, mentre il premio “Cross Canalità” (cioè quello che viene assegnato all’Insegna che ha dato le migliori performance nel negozio fisico e nell’e-commerce) è stato attribuito a Bottega Verde.

Lidl si aggiudica invece il “Premio Sostenibilità” assegnato alla catena percepita come maggiormente attenta e sensibile ad alcuni aspetti come la riduzione dei consumi energetici, l’eliminazione degli sprechi, e che ha maggiormente innovato nel rispetto dell’ecosistema in generale.

A seguire l’elenco dei vincitori mentre, già da questa sera, riparte la sfida per la prossima edizione: in campo, come sempre, due squadre ben allenate, preparate che giocheranno nel rispetto delle regole.

Premi assoluti
Insegna dell’Anno Italia
Decathlon
Negozio Web Italia
Amazon
Cross-Canalità
Bottega Verde
Premio Sostenibilità
Lidl
Premio “Insegna dell’Anno Italia”
Abbigliamento Bambino
Kiabi
Abbigliamento Donna
Kiabi
Abbigliamento Uomo
Conbipel
Arredamenti
Ikea
Articoli Per La Casa
Ikea
Auto & Moto
Carglass
Borse & Accessori
Carpisa
Caffetterie
McCafé
Calzature
Scarpe&Scarpe
Carburanti & Stazioni di Servizio
TotalErg
CD, DVD & Videogiochi
Media World
Erboristeria & Benessere
L'Erbolario
Fai-da-te
Bricoman
Drugstore
Tigotà
Gelaterie & Yogurterie
Gelateria La Romana
Giocattoli
The Disney Store
Gioielleria & Bigiotteria
Swarovski
Intimo & Lingerie
Yamamay
Ipermercati
Ipercoop
Librerie
LaFeltrinelli
Ottica
Salmoiraghi & Viganò
Prodotti Per Animali
Isola dei Tesori
Profumerie
Yves Rocher
Ristorazione Self
Ikea Food
Ristorazione Servita
Old Wild West
Ristorazione Veloce
100 Montaditos
Sport & Outdoor
Decathlon
Supermercati
Esselunga
Telefonia
Media World
Premio “Negozio Web Italia”
Abbigliamento Bambino
Kiabi
Abbigliamento Donna
Kiabi
Articoli Per La Casa
Amazon
CD, DVD & Videogiochi
Amazon
Elettronica & Informatica
Amazon
Erboristeria & Benessere
Bottega Verde
Librerie
Amazon
Profumerie
Yves Rocher
Sport & Outdoor
Decathlon
Telefonia
Samsung Italia
Fonte: Q&A, Seic-Studio Orlandini e Largo Consumo

Milano, 8 novembre 2017 - Il mondo delle insegne della grande distribuzione ha atteso con ansia questa serata - svoltasi al NHow di Milano alla presenza di 170 iscritti - durante la quale sono stati comunicati e consegnati i premi “Insegna dell’Anno Italia” e “Negozio Web Italia” 2017-2018, oltre naturalmente al premio “Cross Canalità” e alla new entry “Premio Sostenibilità” (assegnati rispettivamente a Bottega Verde e Lidl).

Questi riconoscimenti hanno - da sempre - un valore speciale per le catene in quanto espressione diretta e fedele del giudizio dei loro clienti, e, a maggior ragione in questa edizione che si potrebbe classificare come un’edizione di evoluzione rispetto alle precedenti. Nel corso di quest’anno non solo sono state rivisitate e attualizzate alcune delle categorie merceologiche presenti ma anche parte degli aspetti di valutazione con l’inserimento di un decimo elemento legato all’affidabilità dell’Insegna ed, infine è stato inserito un Premio ad hoc per monitorare un ambito sempre più rilevante per i consumatori, quello della sostenibilità. Ma l’edizione 2017-2018 è stata soprattutto quella dei record: ben 467 le insegne vagliate dai consumatori e quasi 320.000 le valutazioni valide.

Ed è proprio la dimensione di questi numeri a decretare l’importanza dei Premi, come sottolinea Armando Garosci, Responsabile dello sviluppo progetti di Largo Consumo: «Lo sviluppo di un'analisi così ampia sottostante il premio è certamente l'aspetto più originale del progetto. Un numero molto rilevante di consumatori esprime le proprie valutazioni sulle insegne, una fonte davvero unica a disposizione delle insegne e dei loro fornitori. Siamo orgogliosi, come Largo Consumo di dare voce a questi risultati».

Quello che è emerso da questa edizione quindi è un quadro ancora più preciso rispetto agli anni precedenti, e di grande autorevolezza per tutte le insegne coinvolte che trovano in questi premi il riflesso di una società in continua evoluzione e la possibilità di trovare la chiave per comunicare con i propri clienti.

«Per molti anni il prezzo è stato il punto di incontro tra grande distribuzione e il consumatore. Oggi, grazie anche a queste nostre rilevazioni, si evidenzia che questa dinamica da sola non basta più a giustificare il rapporto insegne-consumatore» afferma Beatrice Orlandini di SEIC-Studio Orlandini, organizzatrice del Premio. «Quello che emerge è che la leva del prezzo è ancora molto importante ma è stata molto ridimensionata a favore di altri aspetti che il consumatore usa nella scelta del proprio negozio preferito. C’è un ritorno a valori che si erano un po’ dimenticati, come il “fattore umano” per cui negozi dove ci si sente accolti e ascoltati sono preferiti, alla stessa stregua di quelli che considerano fondamentale un rapporto etico e trasparente con i propri fornitori e ne è la prova l'elevatissima adesione che ha avuto la domanda relativa all'insegna più sostenibile».

A seguire sono riportate tutte le insegne che hanno vinto, nella loro categoria, il Premio “Insegna dell’Anno Italia” e “Negozio Web Italia”. Per quanto riguarda i premi assoluti (cioè la catena che ha il punteggio più elevato) per “Insegna dell’Anno Italia” quest’anno va a Decathlon, mentre il premio “Cross Canalità” (cioè quello che viene assegnato all’Insegna che ha dato le migliori performance nel negozio fisico e nell’e-commerce) è stato attribuito a Bottega Verde.

Lidl si aggiudica invece il “Premio Sostenibilità” assegnato alla catena percepita come maggiormente attenta e sensibile ad alcuni aspetti come la riduzione dei consumi energetici, l’eliminazione degli sprechi, e che ha maggiormente innovato nel rispetto dell’ecosistema in generale.

A seguire l’elenco dei vincitori mentre, già da questa sera, riparte la sfida per la prossima edizione: in campo, come sempre, due squadre ben allenate, preparate che giocheranno nel rispetto delle regole.

Premi assoluti
Insegna dell’Anno Italia
Decathlon
Negozio Web Italia
Amazon
Cross-Canalità
Bottega Verde
Premio Sostenibilità
Lidl
Premio “Insegna dell’Anno Italia”
Abbigliamento Bambino
Kiabi
Abbigliamento Donna
Kiabi
Abbigliamento Uomo
Conbipel
Arredamenti
Ikea
Articoli Per La Casa
Ikea
Auto & Moto
Carglass
Borse & Accessori
Carpisa
Caffetterie
McCafé
Calzature
Scarpe&Scarpe
Carburanti & Stazioni di Servizio
TotalErg
CD, DVD & Videogiochi
Media World
Erboristeria & Benessere
L'Erbolario
Fai-da-te
Bricoman
Drugstore
Tigotà
Gelaterie & Yogurterie
Gelateria La Romana
Giocattoli
The Disney Store
Gioielleria & Bigiotteria
Swarovski
Intimo & Lingerie
Yamamay
Ipermercati
Ipercoop
Librerie
LaFeltrinelli
Ottica
Salmoiraghi & Viganò
Prodotti Per Animali
Isola dei Tesori
Profumerie
Yves Rocher
Ristorazione Self
Ikea Food
Ristorazione Servita
Old Wild West
Ristorazione Veloce
100 Montaditos
Sport & Outdoor
Decathlon
Supermercati
Esselunga
Telefonia
Media World
Premio “Negozio Web Italia”
Abbigliamento Bambino
Kiabi
Abbigliamento Donna
Kiabi
Articoli Per La Casa
Amazon
CD, DVD & Videogiochi
Amazon
Elettronica & Informatica
Amazon
Erboristeria & Benessere
Bottega Verde
Librerie
Amazon
Profumerie
Yves Rocher
Sport & Outdoor
Decathlon
Telefonia
Samsung Italia
Fonte: Q&A, Seic-Studio Orlandini e Largo Consumo
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Grande Distribuzione Distribuzione organizzata Abbigliamento esterno Abbigliamento e articoli sportivi Abbigliamento junior Abbigliamento intimo Calzature Pulizia e igiene casa Igiene persona o toiletries Cosmesi Profumi e Profumerie Commercio elettronico Tecnologie per il commercio Tecnologie Farmaci, Medicinali e Farmacie Mobili e arredamento Elettrodomestici Bianchi Elettronica di consumo Bricolage e Fai da te Giocattoli Ristorazione Bar
 
Tag citati: Armando Garosci, Beatrice Orlandini, Bottega Verde, Decathlon, Insegna dell’Anno, Largo Consumo, Lidl, NHow, SEIC – Studio Orlandini

Notizie correlate