italiano italiano English English
12/04/2019
Largo Consumo 03/2019 - Approfondimento - pagina 70 - 3 pagine - Massi Fabio
 
 
Private Label

In crescita i vini delle insegne

I prodotti a marca del distributore stanno conquistando anno dopo anno la fiducia dei consumatori e oggi rappresentano a valore circa 1/5 del mercato del largo consumo confezionato. Un settore che esprime crescite interessanti e grandi potenzialità di sviluppo nell’universo delle private label è senza dubbio quello del vino, che in diversi Paesi europei è da tempo una realtà più che consolidata. Secondo i dati elaborati dalla Private label manufacturers association (Plma), l’organizzazione commerciale internazionale dedicata alla promozione delmarchio del distributore, il fatturato continentale generato da questi vini è di oltre 90 miliardi di euro e in mercati come Francia, Germania, Spagna e Regno Unito la loro quota sull’intero settore del vino supera il 60%. Una percentuale destinata probabilmente ad aumentare grazie al veloce sviluppo degli acquisti on line. In Italia, invece, le bottiglie a marca commerciale sono ancora generalmente...


Nell'articolo:
  • Box: Verso joint venture tra produttori e insegne della Gdo?

Nell'articolo:
  • Box: Verso joint venture tra produttori e insegne della Gdo?
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Vino Marca commerciale o Private Label
 
Tag citati: Calogero Giuliano, Chiarli 1860, Conad, Coop Italia, Despar Italia, Gruppo VéGé, Iri, Nomisma, Pambianco Simone, Plma, Pozzali Marco, Saletta Roberto, Selex, Soavi Sergio, Tenute del Cerro, Triarico Dario

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati