italiano italiano English English
01/09/2014
Largo Consumo 09/2014 - Notizia breve - pagina 139 - null - Iniz. Redazionali Speciali
 
 

Il robot in casa che fa da badante

Innovazione: L’assistenza agli anziani a domicilio sembra aver trovato un valido alleato. È Mister Robin, il robot che fa da “badante” e che già oggi consente a una signora di 94 anni di vivere in casa propria, restando in contatto con i parenti attraverso la macchina: si chiama Lea Mina Ralli, soprannominata nonna Lea.

Innovazione: L’assistenza agli anziani a domicilio sembra aver trovato un valido alleato. È Mister Robin, il robot che fa da “badante” e che già oggi consente a una signora di 94 anni di vivere in casa propria, restando in contatto con i parenti attraverso la macchina: si chiama Lea Mina Ralli, soprannominata nonna Lea, che da 5 mesi sta facendo l’esperimento di convivenza nella sua abitazione romana. È il frutto del progetto, finanziato dall’Unione europea con 3 milioni di euro, GiraffaPlus, messo a punto dalla svedese Giraff Technology AB che, lavorando all’interno dell’Università di Orebro, ha realizzato il robot con le funzioni di assistente sanitario a domicilio, collegato a distanza con i parenti che possono controllare le condizioni di salute dell’anziano. Oltre a monitorare costantemente le condizioni fisiche di nonna Lea, registrandone i parametri vitali come il pressione sanguigna e il battito cardiaco, sorveglia l’abitazione e in particolare i fornelli in cucina, può lanciare l’allarme in caso di malore ed è programmato per segnalare eventuali cadute. Nonna Lea è tra i primi 6 anziani che stanno sperimentando il nuovo collaboratore, destinato entro fine anno a entrare in 15 abitazioni per essere infine messo in commercio.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Tecnologie Anziani
 
Tag citati: Giraff Technology AB, GiraffaPlus, Lea Mina Ralli, Mister Robin, nonna Lea, Unione Europea, Università di Orebro

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati