italiano italiano English English
02/09/2019
Largo Consumo 09/2019 - Approfondimento - pagina 1 - 32 pagine - Del Fatti Marilena
 
 
Osservatorio Imprenditoria Retail 2019

Il profilo dell’imprenditore nel franchising e nella distribuzione organizzata

L’Osservatorio Imprenditoria Retail 2019 identifica il profilo dell’imprenditore nella distribuzione organizzata e nel franchising, frutto dell’analisi sul tema che Largo Consumo e TradeLab hanno promosso e condotto sul campo con il sostegno di 17 retailer appartenenti a tutti i settori merceologici (food, non food specializzato, ristorazione, servizi) come prima ricerca su questo tipo di figura con l’obiettivo di indagarne le motivazioni alla base della scelta di svolgere la propria attività all’interno di network organizzati, la propensione agli investimenti in nuove aperture e nel rinnovo dei punti di vendita e gli orientamenti rispetto a temi cruciali come quelli dell’innovazione tecnologica e del ricambio generazionale. Si tratta di una prima edizione da cui emerge un identikit dell’imprenditore affiliato non privo di sorprese, che in diversi casi confuta opinioni fin qui diffuse tra gli stessi addetti ai lavori: una pubblicazione che si caratterizza per la trasversalità degli argomenti trattati e il numero assolutamente rilevante di rispondenti (684 per il 54,7% afferenti al settore alimentare e per il 18,6% a quello dei servizi; nella maggioranza dei casi con un punto di vendita in dotazione) e per queste stesse ragioni in grado di offrire una visione dettagliata e strutturata dei diversi comparti sotto esame, fornendo spunti per comparazioni e riflessioni utili ai franchisor interessati a garantirsi uno sviluppo qualitativo della rete; premesso, del resto, il percorso in atto, nell’attuale contesto, di professionalizzazione dell’imprenditore destinato ad avere un impatto sulle dinamiche di reclutamento dei nuovi affiliati e sui contenuti stessi delle proposte di affiliazione. L’ampia base del campione ha consentito di misurare i rispettivi segmenti di una piramide che vede alla base persone che interpretano la propria attività come “autoimpiego”, passando quindi per un corpo intermedio di proattivi con pochissimi “store” fino ad arrivare a un vertice composto da un gruppo ristretto, e pur tuttavia significativo, di vere e proprie famiglie di imprenditori con decine di anni di esperienza e soprattutto con prospettive di nuove aperture con un approccio rivolto anche a settori di business ancora inesplorati. Nella maggior parte dei casi l’esperienza professionale è comunque un dato condiviso e si accompagna spesso a una approfondita conoscenza delle dinamiche del proprio ambito operativo e a una altrettanto precisa consapevolezza delle ragioni delle proprie scelte di affiliazione.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Franchising Distribuzione organizzata Grande Distribuzione Risorse umane
 
Tag citati: Allegretti Flavio, Assofranchising, Bandera Augusto, Benassi Guido, Boi Andrea, Camomilla Italia, Cibiamo Group, Color Glo International, Comune di Milano, Confimprese, Epson, Euroconsult, Expo Franchising Napoli, F-School, F-Talk, Federfranchising, Fossati Antonio, Franchise Expo Paris, Franchise Expo Warsaw, Fusco Luigi, Largo Consumo, Leader Price, Lo Russo Fabrizio, Lowen-com, Löwengrube, Luraghi Simona, Mantovani Fabrizio, Mapic Cannes, Massimo Lucentini , Mattinzoli Alessandro, Mbe, Megamark, Miniconf, Nicastro Pietro, Pierro Mario, Radaelli Camillo, Ravecca Alessandro, Regione Lombardia, Resca Mario, Ret@il Innovation Forum, Salone Franchising Milano, Seris Paolo, Sicolo Gianni, Soluzioni Italia, Start Franchising, Todis, Trade Lab, Unieuro

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati