italiano italiano English English
01/02/2019
Largo Consumo 02/2019 - Approfondimento - pagina 65 - 1 pagina - Brancaccio Arcangelo
 
 
Shopper

Il circuito illegale dei vecchi sacchetti

Dal momento che, quando si parla di illeciti ambientali non ci facciamo mancare nulla, indagini e inchieste hanno dimostrato come anche nell’utilizzo delle borse per il trasporto della spesa, i cosiddetti shopper, rimane molto diffuso l’utilizzo di borse di plastica tradizionale, nonostante siano passati oltre sei anni dalla loro messa al bando per ragioni ambientali – con il Decreto n.2 del 25 febbraio 2012 (poi sostituito dalla L. 123/2017 di conversione del DL 91/2017). I nuovi sacchetti a norma devono essere invece biodegradabili per almeno il 40% (il 60% nel 2021), riportare la scritta “biodegradabile e compostabile”, il riferimento alla norma UNI EN 13432:2002 e il marchio di un ente certificatore (Cic, Vincotte, Din Certco per citarne alcuni).

 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Imballaggio Imballaggio in plastica Plastica Materie prime Shopper Ambiente Inquinamento Normativa
 
Tag citati: Assobioplastiche, Cic, Din Certco, Legambiente, Vinçotte

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati