italiano italiano English English
21/09/2019
Largo Consumo 07/08 - 2019 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Vini

Il Consorzio Alto Adige annuncia un progetto di zonazione

Consorzio vini Alto Adige annuncia un nuovo progetto di zonazione. Lo riporta Italia a tavola. Così Maximilian Niedermayr, presidente del consorzio, durante l'Alto Adige wine summit: «L’idea è nata perché abbiamo visto che ultimamente per i consumatori è molto importante sapere da dove deriva il vino. Noi ormai abbiamo imboccato la strada della qualità, ma adesso è giunto il momento di fare un altro passo e abbiamo scelto la strada della zonazione». Sono 86 le nuove aree selezionate, che ricopriranno il 70% dell’area provinciale vitata: «All’interno di ogni zona - spiega il presidente - potranno lavorare più cantine. Abbiamo inserito solo 2 vincoli: da una parte la resa non potrà essere come quella della Doc, ma verrà [...]

Nell'articolo:

  • Consorzio vini Alto Adige, la produzione (in %)

Consorzio vini Alto Adige annuncia un nuovo progetto di zonazione. Lo riporta Italia a tavola. Così Maximilian Niedermayr, presidente del consorzio, durante l'Alto Adige wine summit: «L’idea è nata perché abbiamo visto che ultimamente per i consumatori è molto importante sapere da dove deriva il vino. Noi ormai abbiamo imboccato la strada della qualità, ma adesso è giunto il momento di fare un altro passo e abbiamo scelto la strada della zonazione».

Sono 86 le nuove aree selezionate, che ricopriranno il 70% dell’area provinciale vitata: «All’interno di ogni zona - spiega il presidente - potranno lavorare più cantine. Abbiamo inserito solo 2 vincoli: da una parte la resa non potrà essere come quella della Doc, ma verrà diminuita del 25%. Dall’altra la produzione dovrà essere 100% in purezza».

Consorzio vini Alto Adige, la produzione (in %)
rossi
38
bianchi
62
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati ufficiali
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Vino Associazioni e Consorzi TERRITORIO Ambiente DOC
 
Tag citati: Alto Adige wine summit, Consorzio Vini Alto Adige, Italia a Tavola, Maximilian Niedermayr

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati