italiano italiano English English
02/09/2019
Largo Consumo 09/2019 - Approfondimento - pagina 81 - 3 pagine - Virga Maria Eva
 
 
Foodservice

I surgelati come punto di forza

In un quadro difficile per l’andamento del comparto alimentare in generale, i consumi di prodotti surgelati hanno chiuso il 2018 con una sostanziale stabilità (-0,3%), in linea con i volumi del biennio 2016-2017, quando si registrò un forte boom di vendite. È la fotografia scattata da IIAS - Istituto Italiano Alimenti Surgelati, che ha presentato il 12 giugno a Milano il “Rapporto annuale sui Consumi dei prodotti surgelati”. Nel 2018 sono state acquistate 838.580 tonnellate di prodotti “sottozero” (contro le 841.500 del 2017), anzitutto i vegetali (398.310 tonnellate), il 47,5% per totale, con una flessione dell’1% ma con l’exploit, +2,4%, di zuppe e passati ricettati; poi le patate (145.760 tonnellate, con un lieve incremento del +0,3%rispetto al 2017); l’ittico (112.700 tonnellate, il -0,6% rispetto al 2017 ma con un aumento nel foodservice dell’1,5%); infine le pizze (91.450 tonnellate, il 10,9% del comparto, il - 0,4% ma in crescita nel catering del 3,6%).


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Ristorazione Surgelati
 
Tag citati: Al bersagliere di Verona, Arbi Dario, Bergamini Silvia, Bino Andrea, Bonduelle Italia, Bragadini Guido, Busignani Federico, Compagnoni Milo, Controvento, Franco Antonello, FroSTA Foodservice, Gagliardi Vittorio, Gias Italia, Gourmet Italia, IIAS Istituto Italiano Alimenti Surgelati, La Piazzetta, Lamantea Giuseppe, Mauri Michele, Pescanova Italia, Pizzoli, Ramponi Alessandro, Spanu Nicola, Surgital, Trabattoni Leonardo

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati