14/06/2016
Largo Consumo 05/2016 - pagina 81 - Notizia breve - 1/9
 
 
Contraffazioni

I dati certi sul "falso" made in Italy

In tutto il mondo il 22% dei “falsi” made in Italy è assorbito in Italia. È quanto risulta a  Certilogo  dai dati accertati da questo servizio di autenticazione, il più utilizzato dai consumatori a livello globale, che nel 2015 ha messo in contatto oltre 160.000 persone con i brand che prediligono. [...] Leggi tutto

In tutto il mondo il 22% dei “falsi” made in Italy è assorbito in Italia. È quanto risulta a Certilogo dai dati accertati da questo servizio di autenticazione, il più utilizzato dai consumatori a livello globale, che nel 2015 ha messo in contatto oltre 160.000 persone con i brand che prediligono. Tra questi a essersi accorti di contraffazioni di prodotti del fashion italiano sono stati 100.000 da oltre 150 Paesi. Hanno interrogato la piattaforma principalmente quelli dell’Europa Occidentale, il 36%, seguiti da quelli del Far East (22%), con in testa la Cina, e infine Nord e Centro America per un 17% complessivo. Tra gli italiani le interrogazioni sul totale ammontano al 12%.

 
Autore:
 
Tag argomenti: Contraffazioni Crimine e malavita Frodi e Truffe
 
Leggi tutto
Contenuto fruibile tramite registrazione
Tag citati: Certilogo

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Nessun percorso di lettura correlato trovato