italiano italiano English English
18/09/2017
Largo Consumo 07-08/2017 - Notizia breve - pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Tecnologie

I 50 anni del bancomat

Compie 50 anni l’Atm (Automated teller machine). La macchina distributrice di denaro ha debuttato il 27 giugno 1967 in una filiale della Barclays Bank di Enfield, quartiere a Nord di Londra. L’idea di questo cassiere automatico è venuta a un signore scozzese, John Steperd-Barron, titolare di una tipografia a Enfield Town, stanco di fare la fila in banca. Nel 1973 i Bancomat si diffusero massicciamente in Inghilterra. Per vedere il primo in Italia si è dovuto attendere il 23 novembre 1983, quando il dispositivo era gestito dalla Società l’Automazione. Inizialmente questa carta a banda magnetica era sfruttabile su un circuito nazionale, nel 1987 venne attivata sulla [...]

All'interno dell'articolo:

- Gli Atm attivi in Italia al 31 dicembre 2016

Compie 50 anni l’Atm (Automated teller machine). La macchina distributrice di denaro ha debuttato il 27 giugno 1967 in una filiale della Barclays Bank di Enfield, quartiere a Nord di Londra. L’idea di questo cassiere automatico è venuta a un signore scozzese, John Steperd-Barron, titolare di una tipografia a Enfield Town, stanco di fare la fila in banca.

Nel 1973 i Bancomat si diffusero massicciamente in Inghilterra. Per vedere il primo in Italia si è dovuto attendere il 23 novembre 1983, quando il dispositivo era gestito dalla Società l’Automazione. Inizialmente questa carta a banda magnetica era sfruttabile su un circuito nazionale, nel 1987 venne attivata sulla sulla rete internazionale.

Nel primo Bancomat installato a Londra non si inseriva la tesserina, ma uno speciale assegno su cui era riportato il numero identificativo del cliente. Oggi grazie al QR Code si può prelevare con lo smartphone, in totale sicurezza. Il “codice a barre” 2.0 viene fotografato e decodificato dallo smartphone o dal tablet attraverso un’applicazione dedicata. Si accede all’applicazione mobile banking e si prenota il prelievo. Davanti allo sportello bancomat si apre l’app e si seleziona la voce “preleva adesso”, digitando le credenziali per l’identificazione. Dopo occorre toccare lo schermo dell’ATM e comparirà un codice QR. Inquadrandolo con lo smartphone, entro 30 secondi, si autorizza l’erogazione del contante da parte dell’apparecchiatura. Il tutto avviene in meno tempo rispetto al classico prelievo e soprattutto in modo sicuro.

 

GLI ATM ATTIVI IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2016                                    
42.008 unità
+ 8,3% delle apparecchiature abilitate al circuito nazionale rispetto al 2015
- 3% delle apparecchiature abilitate nei circuiti internazionali rispetto al 2015
Fonte: ABI                                                                     Largo Consumo
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Strumenti di pagamento
 
Tag citati: Atm, Automated teller machine, Automazione, Bancomat, Barclays Bank, QrCode, Steperd-Barron John

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati