italiano italiano English English
09/10/2019
Largo Consumo 09/2019 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Gdo

Gruppo Abate, approvata la ristrutturazione del debito

Il Tribunale di Catania ha concesso a Roberto Abate, realtà siciliana operante nella grande distribuzione organizzata, il decreto di omologa dell’accordo di ristrutturazione dei debiti ex art. 182-bis Lf. Pirola corporate finance ha agito in qualità di advisor finanziario Alcune settimane fa, il gruppo catanese aveva depositato in Tribunale e iscritto presso il competente Registro delle imprese il piano di ristrutturazione accompagnato da una elevata quantità di accordi sottoscritti con i propri creditori, con una percentuale di aderenti di circa il 90% (dunque abbondantemente superiore al 60% previsto dalla normativa). L’ammontare complessivo del debito ristrutturato supera i 150 milioni di euro. I principali creditori del gruppo Abate, con cui sono stati definiti i relativi accordi transattivi, sono costituiti dai fornitori (75 milioni circa, circa [...]

Nell'articolo:

  • Roberto Abate, i risultati pre-crisi (2018)

Il Tribunale di Catania ha concesso a Roberto Abate, realtà siciliana operante nella grande distribuzione organizzata, il decreto di omologa dell’accordo di ristrutturazione dei debiti ex art. 182-bis Lf. Pirola corporate finance ha agito in qualità di advisor finanziario

Alcune settimane fa, il gruppo catanese aveva depositato in Tribunale e iscritto presso il competente Registro delle imprese il piano di ristrutturazione accompagnato da una elevata quantità di accordi sottoscritti con i propri creditori, con una percentuale di aderenti di circa il 90% (dunque abbondantemente superiore al 60% previsto dalla normativa).

L’ammontare complessivo del debito ristrutturato supera i 150 milioni di euro. I principali creditori del gruppo Abate, con cui sono stati definiti i relativi accordi transattivi, sono costituiti dai fornitori (75 milioni circa, circa 700 posizioni), dalle banche e altre istituzioni finanziarie (55 milioni, 10 posizioni) e dagli enti erariali e previdenziali (Agenzia delle Entrate e Inps, 20 milioni).

Nell’ambito del piano di ristrutturazione, Abate ha perfezionato la cessione dei propri punti di vendita con operatori del settore, sia locali sia nazionali (tra cui Arena/Decò, Md, Ergon e Rocchetta), a seguito delle quali è stato inoltre possibile ottenere la valorizzazione degli avviamenti relativi alla rete vendita, per l’importo di circa 50 milioni di euro, a beneficio di tutti i creditori.

Le attività svolte hanno permesso di preservare il livello occupazionale nella Provincia di Catania, con il ricollocamento di circa 1.000 dipendenti.

Roberto Abate, i risultati pre-crisi (2018)
giro d'affari
250 mln €
Pdv
70
dipendenti
1.000
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati aziendali
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Grande Distribuzione Credito e Banche
 
Tag citati: Agenzia delle Entrate, Arena, Decò, Ergon, Inps, MD, Pirola corporate finance, Roberto Abate, Rocchetta, Tribunale di Catania

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati