italiano italiano English English
28/08/2019
Largo Consumo 07/08 - 2019 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Alimentazione

Gli italiani premiano salutismo, informazione e tecnologia

Più salutismo, meno gourmet. Nel nostro Paese cresce l’attenzione per la prevenzione delle malattie tramite la buona alimentazione. Per il 66,7% degli italiani in futuro l’attenzione delle persone sarà rivolta sempre di più all’impatto dei cibi sulla salute e meno al gusto. Lo dice una ricerca del Censis discussa a Tuttofood. Il 94,4% degli italiani ritiene «molto» o «abbastanza» importante, tra i criteri che guidano l’acquisto dei prodotti alimentari, avere informazioni complete sugli ingredienti, la provenienza e altri aspetti che consentano di definire la biografia degli alimenti. Per i consumatori la tracciabilità e l’etichettatura hanno un grande valore, perché mettono nelle condizioni di distinguere con [...]

Nell'articolo:

  • Italiani e alimentazione, il ruolo dei media

Più salutismo, meno gourmet. Nel nostro Paese cresce l’attenzione per la prevenzione delle malattie tramite la buona alimentazione. Per il 66,7% degli italiani in futuro l’attenzione delle persone sarà rivolta sempre di più all’impatto dei cibi sulla salute e meno al gusto. Lo dice una ricerca del Censis discussa a Tuttofood.

Il 94,4% degli italiani ritiene «molto» o «abbastanza» importante, tra i criteri che guidano l’acquisto dei prodotti alimentari, avere informazioni complete sugli ingredienti, la provenienza e altri aspetti che consentano di definire la biografia degli alimenti. Per i consumatori la tracciabilità e l’etichettatura hanno un grande valore, perché mettono nelle condizioni di distinguere con appropriatezza quello che fa bene da quello che fa male.

Per il 77,3% degli italiani la scienza e le nuove tecnologie sono una risorsa per la sicurezza, la qualità e l’impatto positivo sulla salute dei cibi. Il giudizio favorevole resta alto per ogni livello di scolarità: lo pensa il 72,8% di chi ha la licenza media, il 77,3% dei diplomati, il 79,2% dei laureati.

Italiani e alimentazione, il ruolo dei media
per il 71,4% degli italiani i media dovrebbero concentrarsi sui cibi che fanno bene
per il 61,9% degli italiani circolano ancora troppe notizie sbagliate o parziali sul cibo
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati Censis
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Abitudini di alimentazione Salute, Sanità e Benessere Ricerche di mercato Consumi e Consumatori
 
Tag citati: Censis, Tuttofood

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati