italiano italiano English English
06/06/2018
Largo Consumo 05/2018 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Plastica

Gli impegni dell’industria europea

Tempo di bilanci dopo “A circular future with plastics”, la 2 giorni milanese dell’industria europea della plastica. Promossa da Eupc, in collaborazione con Unionplast - Federazione gomma plastica, l’occasione ha evidenziato una volontà, da parte delle imprese, di entrare a far parte della soluzione all'inquinamento, non solo contribuendo alla crescita quantitativa del riciclo, ma anche aiutando il miglioramento qualitativo del riciclato, individuando soluzioni tecniche e tecnologiche per ridurre i consumi energetici e soprattutto lavorando per trovare il giusto punto di equilibrio tra le esigenze funzionali che i prodotti in plastica devono assolvere e la [...]

Nell'articolo:

  • Materie plastiche, domanda e riciclo in Ue (in mln t)

Tempo di bilanci dopo “A circular future with plastics”, la 2 giorni milanese dell’industria europea della plastica. Promossa da Eupc, in collaborazione con Unionplast - Federazione gomma plastica, l’occasione ha evidenziato una volontà, da parte delle imprese, di entrare a far parte della soluzione all'inquinamento, non solo contribuendo alla crescita quantitativa del riciclo, ma anche aiutando il miglioramento qualitativo del riciclato, individuando soluzioni tecniche e tecnologiche per ridurre i consumi energetici e soprattutto lavorando per trovare il giusto punto di equilibrio tra le esigenze funzionali che i prodotti in plastica devono assolvere e la riduzione del loro impatto ambientale.

L’industria della plastica europea ha già delineato, infatti, una piattaforma di impegni volontari con cui si punta ad arrivare nel 2040 al riciclo del 70% dei rifiuti plastici per il packaging e al riciclo del 50% per tutti gli altri rifiuti in plastica. Ripensare la progettazione e la produzione dei prodotti facilitandone riutilizzo e riciclo post-consumo è sicuramente il primo passo in questa direzione, ma è necessaria la collaborazione delle istituzioni sul piano normativo-regolamentario e una maggiore educazione del consumatore su una corretta e attenta gestione delle plastiche, in particolare quelle monouso.

Nella Ue il settore dà lavoro a 1,6 milioni di addetti in 50.000 imprese, per lo più di piccole e medie dimensioni.

Materie plastiche, domanda e riciclo in Ue (in mln t)
domanda annua
49
riciclo annuo
2-3
obiettivo di riciclo al 2025
10
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati ufficiali
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: INDUSTRIA Imballaggio in plastica Plastica Normativa Rifiuti Congressi, convegni e meeting Etica
 
Tag citati: Eupc, Federazione Gomma Plastica, Unionplast

Notizie correlate