italiano italiano English English
03/06/2019
Largo Consumo 06/2019 - Approfondimento - pagina 99 - 1 pagina - Risi Paola
 
 
Agrofarmaci

Gli hobbisti del verde contro il decreto

Dall’inizio del 2018 il mercato italiano degli agrofarmaci sta vivendo una fase di grande apprensione, connessa ai temutissimi effetti derivanti dal decreto n. 33 emanato il 22 gennaio dal Ministero della Salute, di concerto con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dell’Agricoltura, entrato in vigore il 2 maggio 2018. In sostanza questa normativa stabilisce i requisiti dei prodotti per uso non professionale nei termini di classificazione e imballaggio e, punto maggiormente problematico per le imprese del settore, fissa i criteri per l’individuazione di tali prodotti, che possano cioè essere commercializzati e venduti a utilizzatori non in possesso del cosiddetto patentino, la certificazione che attesta l’abilitazione all’acquisto e all’uso dei fitosanitari. Se ne è discusso ampiamente in occasione di un convegno dedicato al tema, tenutosi nel corso dell’ultima edizione della fiera Myplant and garden, organizzato dal web magazine specializzato Green retail e moderato dal direttore della rivista Greenline, Paolo Milani.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Giardinaggio Bricolage e Fai da te Agricoltura Fitofarmaci Normativa
 
Tag citati: Agrofarma, Aicg, Associazione italiana centri giardinaggio, Compag, Euromonitor, Federazione nazionale commercianti prodotti per l’agricoltura, Federchimica, Green Line, Green retail, Milani Paolo, Ministero della Salute, Ministero dell´Agricoltura, Ministero dell´Ambiente, Myplant and garden, Nielsen, Promogiardinaggio, Toppi Ugo

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati