01/02/2017
Largo Consumo 02/2017 - Approfondimento - pagina 53 - 2 pagine
 
 
Ricerca: Aceto

Frodi da tenere sotto controllo

Non esiste un solo tipo di aceto, ma diversi per colore, origine, metodo di produzione. È un prodotto della tradizione gastronomica per il quale ogni Paese ha una sua lavorazione tipica: si ottiene dalla canna da zucchero nelle Filippine, dal riso in Giappone, dal cocco in Asia, dalla birra in Germania, dal vino ma anche dalle mele in Italia. È un alimento ricco di storia la cui produzione deve rispondere a requisiti di composizione e di qualità ben definiti e normati. Per l’aceto sono fissati da normative specifiche e verificati, in Italia, dagli enti preposti, il cui lavoro di monitoraggio ha dimostrato quanto l’aceto sia ancora diffusamente esposto al rischio di frodi e quanto sia necessario garantire che sugli scaffali ci sia realmente il prodotto che si fregia di quel nome.

 
Autore: De Vecchi Francesca
 
Tag argomenti: Aceto Tracciabilità della Filiera
 
Contenuto riservato agli abbonati
Tag citati: Paese Dell’Oro Valentina Tsolakis Christos Ciambotti Aldo Centro di Ricerca per l’Enologia CREA-ENO L’Enologo (n°6/7 luglio/agosto 2016) legge n°82 Organizzazione del Mercato Comune OMC Pasteur Dop Igp Servizio Revisione Analisi Aceto Balsamico Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Denominazione di Origine Protetta Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Consiglio di amministrazione Disciplinare di Produzione Centro dimostrativo dell’Aceto Balsamico Tradizionale Borsa Merci Camera di commercio di Modena Aceto balsamico di Modena Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena Indicazione Geografica Protetta Aceto Balsamico di Reggio Emilia DOP Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Reggio Emilia Trebbiano Occhio di Gatto Spergola Berzemino Lambrusco Reggiano doc Marani Salamino Maestri Montericco Sorbara Ancellotta

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati