italiano italiano English English
03/07/2019
Largo Consumo 06/2019 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Salute e benessere

Farmaè chiude il 2018 con 24,9 mln di ricavi

Farmaè, la prima piattaforma omnicanale, leader in Italia nell’e-retailing di prodotti per la salute e il benessere con una quota di mercato del 28% – ha chiuso il bilancio di esercizio con ricavi a 24,9 milioni di euro, registrando una crescita annua del 93,8% dal 2015. La società conta inoltre di raggiungere i 40 milioni di ricavi nel 2019. Nata nel 2014 da un’intuizione del fondatore e ceo Riccardo Iacometti, manager che vanta oltre 30 anni di esperienza nel settore, Farmaè, che oggi conta anche 7 punti vendita, è il primo player di riferimento online nel settore salute e benessere a livello italiano. Il core business aziendale è caratterizzato dalla doppia anima farma e tech e dall’integrazione di online, offline, logistica, gestione e analisi dei dati in un’unica catena del valore...

All'interno dell'articolo:

Tabella – I numeri di Farmaè

Farmaè, la prima piattaforma omnicanale, leader in Italia nell’e-retailing di prodotti per la salute e il benessere con una quota di mercato del 28% – ha chiuso il bilancio di esercizio con ricavi a 24,9 milioni di euro, registrando una crescita annua del 93,8% dal 2015. La società conta inoltre di raggiungere i 40 milioni di ricavi nel 2019. Nata nel 2014 da un’intuizione del fondatore e ceo Riccardo Iacometti, manager che vanta oltre 30 anni di esperienza nel settore, Farmaè, che oggi conta anche 7 punti vendita, è il primo player di riferimento online nel settore salute e benessere a livello italiano. Il core business aziendale è caratterizzato dalla doppia anima farma e tech e dall’integrazione di online, offline, logistica, gestione e analisi dei dati in un’unica catena del valore.
A fine 2018 il portale di Farmaé ha raggiunto oltre 13 milioni di visitatori (dai 5,5 milioni del 2016) e – grazie a innovative strategie digitali – un tasso di conversione all’acquisto sensibilmente superiore alla media nazionale. Questo ha permesso all’azienda di raggiungere i 523 mila ordini nel 2018 (più che quadruplicati rispetto ai 111 mila del 2016), da quasi 229 mila utenti attivi (67 mila nel 2016), per 2,7 milioni di prodotti venduti (contro i 700 mila del 2016). «Il modello di business sviluppato – commenta Iacometti – ci posiziona come un unicum a livello internazionale, grazie a una catena del valore che integra online, offline, logistica, con la gestione e analisi dei dati. Abbiamo oggi importanti progetti di crescita che riguardano un potenziamento della nostra capacità logistica, con un nuovo polo automatizzato di oltre 5 mila mq, una diversificazione del portafoglio prodotti con importante aumento delle referenze, investimenti in nuove tecnologie e il consolidamento della strategia omnicanale, con nuovi punti vendita. Per sostenere i nostri piani di sviluppo guardiamo quindi alla quotazione in Borsa come una grande opportunità». Grazie alla conoscenza dell’utente finale e al “dialogo interattivo” coi propri clienti, Farmaè rappresenta una “media platform” il cui valore è riconosciuto e apprezzato dalle principali big pharma e beauty company, con cui sono stati definiti importanti accordi di partnership per definire mirate strategie commerciali e di marketing e comunicazione. Il tutto in un mercato del pharma e beauty che presenta un giro d’affari da 10,8 miliardi di euro, dove il tasso di penetrazione delle vendite online è ancora limitato all’1,4%, ma con importanti prospettive di crescita

I numeri di Farmaè
Nata a Viareggio nel 2014
37 mila referenze
10 categorie di prodotto
7 store
24,9 mln ricavi nel 2018
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati aziendali
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Salute, Sanità e Benessere Commercio elettronico Rating
 
Tag citati: Farmaè, Iacometti Riccardo

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati