italiano italiano English English
20/02/2018
Largo Consumo 01/2018 - Notizia breve - 1 pagina - pubblicata online - Redazione di Largo Consumo
 
 
Rating comparato insegne Gdo

Esselunga si conferma leader in redditività (16k euro/mq), mentre Conad supera Coop per incassi della rete vendita

Secondo l’ultima indagine dell’Area Studi di Mediobanca (relativa alle performance registrate nell’ultimo anno fiscale disponibile, in raffronto, per quanto riguarda i maggiori gruppi italiani, al quinquennio 2012-2016, e al triennio 2014-2016 per le insegne alimentari internazionali), Esselunga si conferma anche nel 2016 l’insegna leader della Gdo alimentare italiana sotto il profilo dell’efficienza e della redditività al mq, realizzando vendite pari a 16 mila euro/mq, contro i 6,4 mila euro medi del panel analizzato. A seguire, con 6.729 euro al mq, troviamo l’universo Coop, entro il quale si segnalano i 13.640 euro/mq di Unicoop Firenze. Al terzo gradino del podio Iper-Unes con 6.004 euro/mq, posizione ottenuta anche grazie all’incremento del fatturato totale dell’insegna registrato nell’ultimo esercizio (2.593 milioni di euro, + 3,0% 2016-15; +5,9% 2016-12).

Secondo l’ultima indagine dell’Area Studi di Mediobanca (relativa alle performance registrate nell’ultimo anno fiscale disponibile, in raffronto, per quanto riguarda i maggiori gruppi italiani, al quinquennio 2012-2016, e al triennio 2014-2016 per le insegne alimentari internazionali), Esselunga si conferma anche nel 2016 l’insegna leader della Gdo alimentare italiana sotto il profilo dell’efficienza e della redditività al mq, realizzando vendite pari a 16 mila euro/mq, contro i 6,4 mila euro medi del panel analizzato. A seguire, con 6.729 euro al mq, troviamo l’universo Coop, entro il quale si segnalano i 13.640 euro/mq di Unicoop Firenze. Al terzo gradino del podio Iper-Unes con 6.004 euro/mq, posizione ottenuta anche grazie all’incremento del fatturato totale dell’insegna registrato nell’ultimo esercizio (2.593 milioni di euro, + 3,0% 2016-15; +5,9% 2016-12).

 

Ranking Insegna Vendite / mq
1 Esselunga 16.042
2 Coop 6.729
3 Iper-Unes 6.004
4 Conad 5.764
5 Eurospin 5.576
6 Carrefour 5.373
7 Lidl Italia 5.326
8 Auchan-SMA 4.558
9 Selex 4.350
10 Gruppo Pam 3.453

 

Se si mettono a confronto le performance della Gdo alimentare italiana, sempre relativamente alla redditività per mq, con quelle delle insegne più performanti a livello globale, scopriamo che Esselunga si mantiene salda in prima posizione, seguita, con molto distacco, dalla catena australiana Woolworths con 10.847 euro/mq di media (10.692 euro/mq nei negozi nazionali e 10.183 euro/mq negli esteri). Wal Mart, di gran lunga confermatasi anche nel 2016 quale maggior retailer globale per fatturato (456,6 miliardi di euro, equivalenti al Pil della Svezia), registra nondimeno 4.185 euro/mq per i suoi 11.695 punti vendita operanti nelle 29 nazioni in cui è presente (fonte: Deloitte).

 

Ranking Insegna Vendite / mq
1 Woolworths 10.847
2 Mercadona 8.179
3 Ahold Delhaize 7.400
4 Tesco 6.898
5 Casinò 6.565
11 Wal Mart 4.185
- Esselunga 16.042
- Coop 6.729

 

Passando all’analisi dei ricavi e delle quote di mercato, Coop, nonostante una modesta crescita dello 0,2% che ha portato a 12.379 milioni di euro il giro d’affari registrato dall’ultimo bilancio disponibile (ma in flessione del 2% nel quinquennio 2012-2016), perde la leadership nel nostro Paese, conquistata da Conad (12.388 milioni di euro), grazie al +13,6% messo a segno nel periodo 2012-2016. Lidl Italia, con 3.990 mln di euro, si conferma anche nel 2016 l’insegna con il maggior tasso di crescita degli ultimi anni: +8% sul 2015 e +46,2% rispetto ai 2.729 mln di euro del 2012.

Passando all’analisi delle quote di mercato, Coop, a dispetto dell’1,1% di calo, mantiene la fetta più ampia della Gdo alimentare italiana, con il 14,2%, seguita da Conad (12%), Selex (9,9%) ed Esselunga (9,0%).

Passando ad analizzare la rete di vendita, il maggior numero di pdv (compresi quelli in affiliazione) reca l’insegna Conad (3.169 unità), che fa segnare un +3,7% rispetto al 2015 e un +3,3% rispetto al 2012, seguita da Selex (2.542) e Auchan-Sma (2.080), catena che registra il maggior numero di aperture in Italia nell’anno in esame (+9,8%).

Infine, soffermandosi sul dato dell’Area Studi di Mediobanca relativo agli indicatori di efficienza e redditività del capitale investito (Roi) e del capitale proprio (Roe), la percentuale più elevata di Return-on-investment e di Return-on-equity nel 2016 è segnata da Eurospin Italia (rispettivamente 20,7 e 20,9), seguita da Esselunga (15,0 e 12,9).

 

Insegna Roi (%) Roe (%)
Coop 1,7 -0,1
Conad 7,7 10,6
Selex 8,0 7,0
Esselunga 15,0 12,9
Auchan-Sma -7,4 -22,6
Carrefour -1,1 -5,5
Eurospin 20,7 20,9
Lidl Italia 16,3 23,2
Gruppo Pam 2,4 2,2
Iper-Unes 6,8 12,4

 

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Rating Distribuzione organizzata Grande Distribuzione Discount
 
Tag citati: Ahold-Delhaize, Auchan-Sma, Carrefour, Casino, Conad, Coop, Esselunga, Eurospin Italia, Gruppo Pam, Iper-Unes, Kroger, Lidl Italia, Mercadona, Rewe, Selex, Tesco, Wal-Mart, Woolworths

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati