italiano italiano English English
01/12/2017
Largo Consumo 12/2017 - Approfondimento - pagina 44 - 1 pagina e 1/3 - De Vecchi Francesca
 
 
Approfondimento: Pasta secca

Eccellenza ancora migliorabile

L’Italia, Paese della pasta. Sappiamo lavorare la semola di grano duro, l’ingrediente principale, ma non riusciamo ancora a produrne abbastanza e di qualità tecnologica adatta ai nostri standard sensoriali. «Quando parliamo di qualità della pasta e del grano duro, dobbiamo riferirci anzitutto a parametri normativi, definiti dal Dpr 187/2001, che ha caratterizzato il prodotto-pasta in base ai suoi ingredienti (semola di grano duro e acqua), al processo di produzione e ad alcuni parametri fisico-chimici (tra cui le proteine - minimo 10,5%)», così Marina Carcea, dirigente tecnologo presso il Centro Alimenti e Nutrizione del CREA, introduce i principali elementi della questione.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Pasta
 
Tag citati: Carcea Marina, Centro Alimenti e Nutrizione del CREA, Dpr 187/2001, Giannetti, Horta, Ipe, Istituto per ricerche ed attività educative, Meriggi Pierluigi, Porfiri Oriana, Tecnica Molitoria, Università Cattolica di Piacenza, Università La Sapienza, Villani Vincenzo

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati