italiano italiano English English
02/10/2017
Largo Consumo 10/2017 - Approfondimento - pagina 37 - 1 pagina - Salomone Luca
 
 
Pasta

Di Martino amplia l’offerta

Nel 1998 fatturava 12 miliardi di lire, cioè 6 milioni di euro, e oggi si posiziona a 150 milioni di ricavi consolidati, con l’obiettivo di raggiungere i 250 entro la fine del 2020. Si è distinta per acquisizioni molto significative e ha affidato a Banca Imi il progetto, a medio termine, per lo sbarco in Piazza Affari. Parliamo di Pastificio Di Martino Gaetano e F.lli, che dal 1912 è sinonimo della pasta di Gragnano (Na), dove ha la propria sede. «Il motivo della nostra rincorsa è anche nell’eclettismo del prodotto: da un lato scorta alimentare a prezzi molto convenienti, durante i periodi di crisi, o in tutte le situazioni particolari e, dall’altro, nelle innumerevoli varianti, piatto di eccellenza della cucina italiana ed esponente del made in Italy nel mondo».


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Pasta Pasta Fresca Import Export Merger e Acquisition
 
Tag citati: Di Martino Giuseppe , Banca Imi, Bertarini, Di Martino Giuseppe e Giovanna, GPI, Grandi Pastai Italiani, Italgnocchi, Largo Consumo, Le Delizie del Pastaio, Mdd, Pasta Di Casa Mia, pasta di Gragnano Igp, Pastificio Antonio Amato, Pastificio Dei Campi, Pastificio Di Martino Gaetano e F.lli, Piazza Affari, Tesco, Wal-Mart

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati