italiano italiano English English
03/06/2019
Largo Consumo 06/2019 - Approfondimento Comunicazione d'Impresa - pagina 86 - 1 pagina - Iniz. Redazionali Speciali
 
 
Film termoretraibili

Crocco, progettare e realizzare film flessibili secondo logiche di ecodesign ed ecoefficienza

Radicata nel mercato italiano e in 32 Paesi in tutto il mondo, Crocco ha fatturato nel 2017 115 milioni di euro, di cui il 45% proveniente da esportazioni. Nel giugno del 2018 ha sottoscritto un accordo volontario con il ministero dell’Ambiente per studiare e ridurre le emissioni nei processi di produzione dei prodotti film termoretraibili, adottando misure di efficientamento degli impianti produttivi e facendo ricorso a materie prime meno impattanti (riduzione dello spessore oppure utilizzo di una quota maggiore di materiale plastico riciclato). Quello di Crocco è stato il primo studio scientifico in Italia sull’impronta ambientale dei film plastici termoretraibili a seguito di un accordo volontario con il ministero dell’Ambiente. Si tratta di un intenso programma per la valutazione dell’impronta ambientale dei prodotti/ servizi/organizzazioni, che dal 2011 il ministero dell’Ambiente promuove come buona pratica di collaborazione pubblico-privato, coinvolgendo oltre 200 soggetti, tra aziende, comuni e università, promuovendo azioni concrete per la riduzione delle emissioni di gas serra. L’azienda ha mappato la carbon footprint della propria produzione di film plastici termoretraibili con l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra nell’intero ciclo di vita e mettere a disposizione dei propri clienti uno strumento chiave per la valutazione e la compensazione delle emissioni.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Imballaggio Plastica Imballaggio in plastica Materie prime Ambiente
 
Tag citati: Crocco, Zelcher Renato

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati