italiano italiano English English
04/03/2020
Largo Consumo 01/2020 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Emergenza sanitaria

Coronavirus, le misure di sostegno a imprese e famiglie

Sospensione dei termini per i versamenti degli adempimenti, cassa integrazione e indennità, incremento della dotazione del fondo di garanzia. Sono alcune delle disposizioni contenute nel decreto legge del 2 marzo, "Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19" (clicca qui per il testo pubblicato in Gazzetta Ufficialeapprovato dal consiglio dei ministri. Una serie di disposizioni per assicurare un primo necessario supporto economico ai cittadini e alle imprese che affrontano problemi di liquidità finanziaria a causa dell’emergenza sanitaria internazionale dovuta alla diffusione del virus anche nel nostro Paese...

Sospensione dei termini per i versamenti degli adempimenti, cassa integrazione e indennità, incremento della dotazione del fondo di garanzia. Sono alcune delle disposizioni contenute nel decreto legge del 2 marzo, "Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19" (clicca qui per il testo pubblicato in Gazzetta Ufficialeapprovato dal consiglio dei ministri. Una serie di disposizioni per assicurare un primo necessario supporto economico ai cittadini e alle imprese che affrontano problemi di liquidità finanziaria a causa dell’emergenza sanitaria internazionale dovuta alla diffusione del virus anche nel nostro Paese.

Le misure nella zona rossa

In particolare, nei Comuni della cosiddetta “zona rossa”, vengono sospesi i versamenti in scadenza nel periodo compreso tra il 23 febbraio e il 30 aprile, relativi a diversi adempimenti di pagamento (vari avvisi di addebito, atti di accertamento esecutivi, ecc...). La scadenza di tutti questi versamenti è prorogata al 31 maggio 2020. Il decreto prevede anche la sospensione del pagamento delle bollette di acqua, gas ed energia elettrica, fino al 30 aprile. Sospesi anche il versamento, per 12 mesi, delle rate dei mutui agevolati concessi da Invitalia alle imprese e il pagamento dei diritti camerali. La sospensione dei termini per adempimenti viene poi estesa anche ai contribuenti che risiedono al di fuori della “zona rossa” ma che si avvalgono di intermediari che vi sono ubicati. C'è più tempo anche per comunicare i dati e predisporre la dichiarazione dei redditi pre-compilata.

Per quello che riguarda il sostegno a famiglie e lavoratori della zona rossa, il decreto prevede una serie di misure per l'adozione della cassa integrazione ordinaria, straordinaria e in deroga, nonché un'indennità mensile fino a un massimo di tre mesi. 

Sostegno alle imprese e settore turistico

Previste anche diverse disposizioni per il sostegno economico delle imprese e dei soggetti che risentono, anche indirettamente, delle conseguenze dell'emergenza: tra le principali, l'incremento del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, l'aumento del fondo per le imprese esportatrici (350 mln euro), agevolazioni per il lavoro agile, sospensione delle rate e dei mutui. Per quello che riguarda infine il comparto turistico, il decreto dispone per le strutture ricettive, le agenzie di viaggio e i tour operator, la sospensione fino al 30 aprile del versamento dei contributi previdenziali e delle ritenute fiscali. Per gli utenti che non abbiano potuto viaggiare da e per la “zona rossa”, o usufruire di pacchetti turistici a causa delle misure di contenimento e di prevenzione della diffusione del COVID-19 disposte dalle autorità italiane o straniere, la misura prevede specifiche forme di compensazione.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Normativa Salute, Sanità e Benessere Consumi e Consumatori Lavoro, Occupazione
 
Tag citati:

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati