italiano italiano English English
09/10/2018
Largo Consumo 09-2018 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Acqua minerale

Coripet, il consorzio autonomo per il riciclo del Pet

È nato lo scorso aprile Coripet, un consorzio di diritto privato senza fini di lucro riconosciuto con decreto ministeriale. Promosso dai produttori di acque minerali per poter gestire in autonomia (fuori da Corepla) gli imballaggi post-consumo, si occupa solo ed esclusivamente di bottiglie in Pet per uso alimentare e infatti soltanto chi immette sul mercato questo tipo di packaging può associarsi. I consorziati Coripet vengono dal mondo dei produttori di imballaggi e dai riciclatori di Pet che hanno ottenuto una parere positivo da Efsa a produrre R-Ppet idoneo al diretto contatto alimentare. Sono 4 nella categoria produttori (Acque minerali d’Italia, Ferrarelle, Lete, gruppo Sanpellegrino, Drink cup) e 3 aziende di riciclo di Pet nella categoria riciclatori (Aliplast, Dentis recycling Italy, Valplastic). L’obiettivo è rendere concreto il [...]

Nell'articolo:

  • Coripet, soci e consorziati in cifre (in %)

È nato lo scorso aprile Coripet, un consorzio di diritto privato senza fini di lucro riconosciuto con decreto ministeriale. Promosso dai produttori di acque minerali per poter gestire in autonomia (fuori da Corepla) gli imballaggi post-consumo, si occupa solo ed esclusivamente di bottiglie in Pet per uso alimentare e infatti soltanto chi immette sul mercato questo tipo di packaging può associarsi.

I consorziati Coripet vengono dal mondo dei produttori di imballaggi e dai riciclatori di Pet che hanno ottenuto una parere positivo da Efsa a produrre R-Ppet idoneo al diretto contatto alimentare. Sono 4 nella categoria produttori (Acque minerali d’Italia, Ferrarelle, Lete, gruppo Sanpellegrino, Drink cup) e 3 aziende di riciclo di Pet nella categoria riciclatori (Aliplast, Dentis recycling Italy, Valplastic).

L’obiettivo è rendere concreto il ciclo bottle-to-bottle, arrivando a raccogliere, riciclare, recuperare il 90% delle bottiglie di plastica Pet immesse sul mercato dalle aziende produttrici consorziate. La prima tappa è raggiungere, nel 1° anno, la quantità obbligatoria per legge, ovvero almeno il 60% dell’immesso al consumo, seguendo 2 strade: da un lato integrandosi nell’attuale sistema di raccolta e selezione tramite accordi con Anci e gli impianti di selezione, dall’altro installando eco-compattatori presso i supermercati e altri punti di vendita.

Corrado Dentis eletto presidente

«Il valore aggiunto di Coripet – spiega il presidente Corrado Dentis (Dentis recycling) in una nota stampa – sta nel fatto che per la prima volta in un unico soggetto sono coinvolti in una governance paritaria al 50% i principali attori della filiera: chi produce e immette sul mercato l’imballaggio e chi lo deve riciclare.

La nomina a presidente mi onora e mi carica di una enorme responsabilità, perché in materia di riciclo abbiamo ancora tanto da fare. Basti pensare che ancora oggi 1 bottiglia su 2 non viene riciclata meccanicamente, poiché finisce o in discarica, o nell’ambiente o sparisce nei termovalorizzatori. A livello europeo gli impianti di riciclo hanno una quota importante di capacità di riciclo installata che non è ancora sfruttata al 100% e quello che mi auguro è che il Consorzio possa dare un significativo contributo a maggiori quantitativi raccolti e avviati a riciclo, contribuendo al raggiungere i nuovi ambiziosi obiettivi europei».

Coripet, soci e consorziati in cifre (in %)
soci: 50% produttori di imballaggi, 50% riciclatori di Pet
i produttori rappresentano il 35% del mercato a valore delle acque minerali in Italia
i riciclatori rappresentano circa il 75% del mercato di riferimento
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati ufficiali
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Imballaggio in plastica Plastica Acqua Associazioni e Consorzi Imballaggio Riciclo
 
Tag citati: Acque minerali d’Italia, Aliplast, Anci, Corepla, Coripet, Corrado Dentis, Dentis recycling Italy, Drink cup, Efsa, Ferrarelle, Lete, Sanpellegrino, Valplastic

Notizie correlate