17/06/2015
Largo Consumo 04/2015 - Notizia di Comunicazione di Impresa - pagina 79 - 2/3 di pagina
 
 
Focus

Caldirola - Dopo il successo di Vinitaly, la casa vinicola scommette sul rilancio del Lambrusco

Archiviato con grande soddisfazione l’appuntamento veronese del Vinitaly, la Casa Vinicola Caldirola è pronta ad affrontare un anno che si sta confermando molto intenso e segue un 2014 che si è chiuso con un bilancio positivo. L’azienda si è confermata quarto player del mercato del vino confezionato, siglando un +3,3% a volume e un +1,4% a valore, a dispetto del perdurante calo dei consumi interni.

Archiviato con grande soddisfazione l’appuntamento veronese del Vinitaly, la Casa Vinicola Caldirola è pronta ad affrontare un anno che si sta confermando molto intenso e segue un 2014 che si è chiuso con un bilancio positivo. L’azienda si è confermata quarto player del mercato del vino confezionato, siglando un +3,3% a volume e un +1,4% a valore, a dispetto del perdurante calo dei consumi interni.

 

Spicca, tra le altre, la performance del brand La Cacciatora nel segmento vetro 0,75cl., che nel 2014 è cresciuto del 77,3%. Merito di un’efficace strategia commerciale e, ancor di più, dell’aver puntato e investito su un marchio che oggi si conferma, a tutti gli effetti, il “biglietto da visita” di Caldirola. Senza ovviamente trascurare il resto di un portafoglio che comprende brand quali Caldirola, Vignetta (in brik), Maestri Cantinieri, Corte Antica, Villanella, Bellavita e Nuà, oltre alla Selezione Armonia, che riunisce referenze di alta gamma.

 

Il costante successo dei vitigni autoctoni

 

I risultati 2014 sottolineano l’importanza che la casa vinicola lombarda attribuisce alla valorizzazione dei vitigni autoctoni. «Con le loro peculiarità – afferma Luigi Maggioni, direttore commerciale dell’azienda di Missaglia – i vitigni regionali rappresentano una ricchezza inestimabile della tradizione vitivinicola italiana. Caldirola in questi anni ha costruito un assortimento che ha via via incluso un po’ tutto il meglio della produzione autoctona: dai prodotti più classici come il Chianti, il Barolo e il Brunello, fino a quelli destinati a un consumo più easy, come il Prosecco e il Lambrusco, che stanno vivendo una fase di grande rilancio».

 

Così, la casa vinicola registra le performance dei suoi tre best seller: Barbera d’Asti Docg, Montepulciano d’Abruzzo Doc e Nero d’Avola Doc. Senza dimenticare Piemonte Doc Barbera, Merlot Veneto Igt, Cabernet Veneto Igt, Garganega Muller Thurgau Veneto Igt, Chianti Docg e Verdicchio del Castelli di Jesi Doc, vitigni selezionati per il loro prestigio e la loro capacità produttiva.

 

Un grande progetto per il Lambrusco

 

Nel frattempo, lavora ormai a pieno regime la nuova linea di imbottigliamento dei vini frizzanti e spumanti, che Caldirola lo scorso anno ha deciso di installare nella sede centrale di Missaglia, introducendo una forte innovazione tecnologica, di organizzazione e pianificazione. Il nuovo impianto ha dato concretezza a uno progetto cui la casa vinicola lombarda tiene particolarmente.

 

Parliamo del Lambrusco, un vino sul quale Caldirola intende puntare con decisione anche sul mercato italiano, dopo averlo consolidato all’estero. Una sfida per la quale l’azienda si affida ancora una volta al brand La Cacciatora, che firmerà le bottiglie da 0,75 e 1,5 litri. Il Lambrusco è stato ovviamente tra le “star” dello stand Caldirola al Vinitaly: un buon viatico per un successo commerciale annunciato.

 

Casa Vinicola Caldirola srl

Via San Bartolomeo, 8

23873 Missaglia (Co)

Tel. 039.593121

Fax 039.9201193

www.caldirola.it

 
Autore: Iniz. Redazionali Speciali
 
Tag argomenti: Vino Spumanti e champagne
 
Contenuto fruibile tramite registrazione
Tag citati: Caldirola Vinitaly Casa Vinicola Caldirola Vignetta Mastri Cantinieri Corte Antica Vullanella Bella Vita Nuà Selezione Armonia Maggiori Luigi Barbera d´Asti Docg Montepulciano d´Abruzzo Doc Nero d´Avola doc Piemonte Doc Barbera Merlot Veneto Igt Cabernet Veneto igt Garganega Muller Thurgau Veneto Igt Chianti docg Verdicchio del Castelli di Jesi Doc Chianti Barolo Brunello Prosecco Lambrusco Casa Vinicola Caldirola spa www.caldirola.it

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Vino