italiano italiano English English
03/06/2019
Largo Consumo 05/2019 - Approfondimento - pagina 11 - 1 pagina - Ferrini Nicoletta
 
 
Agricoltura

Biologico sì biologico no

Sul biologico lo scontro è aperto. Da un lato ci sono i sostenitori, aziende e consumatori che hanno scelto questo modello di produzione agricola, dall’altro coloro che sono contrari e scettici circa i suoi reali vantaggi. Questi ultimi hanno trovato sostegno nella lettera recentemente presentata al Senato da oltre 200 tra docenti universitari, ricercatori agronomi e agricoltori il cui obiettivo è bloccare il Ddl “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola e dell’acquacoltura con metodo biologico”. Quel che contestano i firmatari è la reale sostenibilità ecologica ed economica dell’agricoltura bio, affermando per esempio che «i prezzi troppo elevati sono un serio vulnus rispetto alla funzione sociale del biologico nei confronti del consumatore». Nel documento, si sostiene che la percezione che il biologico «non inquini» non tenga conto del fatto che «per ottenere le stesse quantità di raccolto occorre coltivare più terre e quindi si emettono più gas serra e si inquinano di più le falde con i nitrati».


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Agricoltura Biologico Ambiente
 
Tag citati: Aci, Assobio, Crea, EAT-Lancet Commission, Iddri, Ispra, Legambiente, Mipaaft, Nomisma, Pinton Roberto, R.I.C.A.

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati