italiano italiano English English
19/02/2020
Largo Consumo 01/2020 - Approfondimento - pagina 35 - 2 pagine - Sala Carlo
 
 
Digestivi

Amari mercato in crescita

Distilleria Caffo, Gruppo Campari e Montenegro incassano 3 euro ogni 4 derivanti dalla vendita di amari in Italia. Secondo quanto risulta dall’analisi Iri del settembre 2019, infatti, questi 3 produttori coprono da soli il 75% del valore del mercato degli amari in Italia. La stessa analisi attesta che gli italiani hanno aumentato il consumo di amari, il volume delle vendite è cresciuto del 5,7%, e ancora di più il budget destinato a tale consumo, a valore infatti l’ intero mercato degli amari della penisola ha fatto registrare una crescita del 7,2%. A comprare e a spendere di più è il Sud (inclusa la Sicilia, ma esclusa la Sardegna), ma il maggior incremento sia di acquisti che di spesa si è avuto nel Nord Est, attestano ancora i dati Iri. 

 
 

Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Superalcolici, spiriti e amari Consumi e Consumatori
 
Tag citati: Assodistil, Borsci San Marzano, Caffè Nuccio, Centerba Toro, Distelleria Fratelli Branca, Distilleria Caffo, Distilleria Varnelli, Eva Peron, Fratelli Caffo, Giuliano Claudio, Gruppo Campari, Gruppo Montenegro, Illva Saronno Spa, Iri, Iwsr, Martini & Rossi, Mascioli Fabrizio, Montenegro, Osservatorio Federvini Wine & Spirits, Pane Fabio, Raisa Paolo, Trump, Varnelli Gigliola Simonetta

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati