italiano italiano English English
02/01/2019
01/2019 - Notizia breve - pagina 7 - 1/4 di pagina - Redazione di Largo Consumo
 
 
Accadimenti aziendali

Alessandro Benetton entra in Zonin1821

21 Invest di Alessandro Benetton rileva, tramite aumento di capitale, una quota del 36% di Zonin1821 per un importo di 65 milioni di euro. La decisione, resa nota in anteprima dal ‘Sole 24 Ore’ è frutto della ricerca di un partner finanziario dopo l’uscita, nella primavera del 2016, di Gianni Zonin, a seguito delle note vicende inerenti al crac della Banca Popolare di Vicenza, di cui è stato presidente. La casa vinicola di famiglia ha chiuso il 2017 con un giro d’affari di 2017 milioni di euro, ed è, secondo l’indagine annuale di Mediobanca, il quarto operatore nazionale.

21 Invest di Alessandro Benetton rileva, tramite aumento di capitale, una quota del 36% di Zonin1821 per un importo di 65 milioni di euro. La decisione, resa nota in anteprima dal ‘Sole 24 Ore’ è frutto della ricerca di un partner finanziario dopo l’uscita, nella primavera del 2016, di Gianni Zonin, a seguito delle note vicende inerenti al crac della Banca Popolare di Vicenza, di cui è stato presidente. La casa vinicola di famiglia ha chiuso il 2017 con un giro d’affari di 2017 milioni di euro, ed è, secondo l’indagine annuale di Mediobanca, il quarto operatore nazionale con ricavi inferiori solo a quelli di Cantine Riunite, (594 milioni di ricavi), Caviro (315 milioni) e Antinori (221 milioni). L’operazione prevede un nuovo piano industriale, che porterà il gruppo a un fatturato pari a 300 milioni di euro. È anche previsto che Zonin entri in Borsa nell’arco del prossimo quinquennio.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Vino Merger e Acquisition
 
Tag citati: 21 Invest, Antinori, Banca Popolare di Vicenza, Benetton Alessandro , Cantine Riunite, Caviro, Mediobanca, Sole 24 Ore, Zonin 1821, Zonin Gianni

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati