01/02/2015
Largo Consumo 02/2015 - pagina 101 - Notizia breve -
 
 

Al centro di accordi 3 insegne commerciali

Buone notizie sul fronte dei rapporti tra mondo della distribuzione e sindacati. Sono ben 3 gli accordi siglati ultimamente da catene commerciali per contenere gli effetti della crisi sull’occupazione. [...] Leggi tutto

Buone notizie sul fronte dei rapporti tra mondo della distribuzione e sindacati. Sono ben 3 gli accordi siglati ultimamente da catene commerciali per contenere gli effetti della crisi sull’occupazione. Il primo concerne il gruppo Dps, ex Trony, per il ricorso al contratto di solidarietà che interessa 552 addetti, che vedono ridursi l’orario lavorativo (del 20% per quelli di negozio e il 30% per quelli della sede). In cassa integrazione invece 170 dipendenti dei punti di vendita destinati a cessare l’attività i quali potranno usufruire di appositi percorsi formativi per la riqualificazione e il reinserimento. Con un accordo che prevede solidarietà e procedure di mobilità anche per Metro Italia, in particolare con un contratto di solidarietà per 241 lavoratori per 12 mesi. Infine, per 51 dipendenti Limoni di 14 negozi del Centro Nord di cui è stata annunciata la chiusura è stato raggiunto un accordo sulla cassa integrazione straordinaria.

 
Autore: Redazione di Largo Consumo
 
Tag argomenti: Cash and Carry Cd e DvD Elettrodomestici Elettronica di consumo Fotografia Informatica e Information Technology Ingrosso Lavoro, Occupazione Profumi e Profumerie Risorse umane Telefonia Videogiochi
 
Leggi tutto
Contenuto fruibile tramite registrazione
Tag citati: Dps Limoni Metro Italia Trony

Notizie correlate