02/05/2017
Largo Consumo 05/2017 - Approfondimento - pagina 9 - 1 pagina - Massi Fabio
 
 
Etichettatura

Aidepi contro l’origine del grano

Il consumatore si dimostra sempre più esigente in termini di informazioni sui prodotti che acquista, soprattutto sulla loro origine, ancora di più se si tratta di cibo. Finora, però, l’alimento italiano per eccellenza, la pasta, è rimasto abbastanza ai margini di questa necessità. Per cercare di sopperire a tale mancanza, lo scorso 20 dicembre il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf) ha inviato alla Commissione europea, per una prima verifica, lo schema di decreto che introduce l’obbligo per i produttori italiani di pasta secca di indicare sull’etichetta il Paese di origine del grano. Il principale obiettivo del provvedimento, condiviso con il dicastero dello Sviluppo economico, è imporre alle aziende della filiera del grano e della pasta di fornire al consumatore la massima trasparenza delle informazioni sulla materia prima.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Pasta Imballaggio Etichettatura Materie prime Agricoltura Cereali
 
Tag citati: Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Mipaaf, Commissione europea, Paese, Sviluppo economico, Paesi Ue, Paesi non Ue, Stato, Paesi Ue e non Ue, Italia e altri Paesi Ue e/o non Ue, Internet, Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane, Aidepi, Felicetti Riccardo

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati