italiano italiano English English
16/11/2017
Largo Consumo 10/2017 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Risorse umane

Agricoltura: sempre più lavoratori stranieri

In base ai dati Coldiretti, in collaborazione con Dossier statistico immigrazione, in agricoltura trovano occupazione regolarmente 345.000 stranieri provenienti da ben 157 Paesi diversi, che con 29.437.059 di giornate rappresentano 1/4 del totale del lavoro necessario nelle campagne italiane. La nazionalità di gran lunga più rappresentata è quella rumena, con 119.839 lavoratori, che precedono gli indiani, con 31.600 occupati, impegnati soprattutto nelle attività di allevamento. Al 3° posto ci sono i marocchini con 31.042, che precedono albanesi (29.752), polacchi (16.551), bulgari (12.762), tunisini (12.761) e slovacchi (8.308). Sono molti i distretti agricoli dove [...]

Nell'articolo:

  • Agricoltura: le Province con più alte % di lavoratori immigrati

In base ai dati Coldiretti, in collaborazione con Dossier statistico immigrazione, in agricoltura trovano occupazione regolarmente 345.000 stranieri provenienti da ben 157 Paesi diversi, che con 29.437.059 di giornate rappresentano 1/4 del totale del lavoro necessario nelle campagne italiane.

La nazionalità di gran lunga più rappresentata è quella rumena, con 119.839 lavoratori, che precedono gli indiani, con 31.600 occupati, impegnati soprattutto nelle attività di allevamento. Al 3° posto ci sono i marocchini con 31.042, che precedono albanesi (29.752), polacchi (16.551), bulgari (12.762), tunisini (12.761) e slovacchi (8.308).

Sono molti i distretti agricoli dove i lavoratori immigrati sono una componente bene integrata nel tessuto economico e sociale, come nel caso della raccolta delle fragole nel Veronese, della preparazione delle barbatelle in Friuli, delle mele in Trentino, della frutta in Emilia Romagna, dell’uva in Piemonte fino agli allevamenti da latte in Lombardia, dove a svolgere l’attività di bergamini sono soprattutto gli indiani, mentre i macedoni sono coinvolti principalmente nella pastorizia.

Il 50,4% degli stranieri occupati in agricoltura si concentra nelle 15 Province in tabella, quelle che di fatto registrano i numeri più alti di lavoratori stranieri.

Agricoltura: le Province con più alte % di lavoratori immigrati
Bolzano
6,1%
Foggia
6%
Verona
5%
Trento
4,4%
Latina
4,1%
Cuneo
3,7%
Ragusa
3,7%
Cosenza
2,6%
Salerno
2,5%
Ravenna
2,4%
Bari
2,1%
Ferrara
2%
Forlì-Cesena
2%
Brescia
2%
Reggio Calabria
1,8%
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati Coldiretti
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Agricoltura Lavoro, Occupazione Immigrazione Risorse umane
 
Tag citati: Coldiretti, Dossier statistico immigrazione

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati