italiano italiano English English
02/09/2019
Largo Consumo 07/08 - 2019 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Real estate

Aedes SiiQ, approvata la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2019

Il Consiglio di Amministrazione di Aedes SIIQ S.p.A., sotto la Presidenza di Carlo A. Puri Negri, ha approvato la Relazione Semestrale consolidata al 30 giugno 2019. I ricavi lordi da affitto si attestano a €7,7 milioni rispetto a €7,8 milioni al 30 giugno 2018 sostanzialmente in linea con il medesimo periodo dell’anno precedente. A parità di perimetro immobiliare, evidenzia un aumento dei suddetti ricavi pari a circa € 0,6 milioni. I ricavi complessivi al 30 giugno 2019 ammontano a €8,6 milioni, rispetto a €10,5 milioni dell’esercizio precedente. La riduzione è essenzialmente legata al margine da vendita immobili, nullo nel primo semestre 2019, e che risultava positivo per €2,7 milioni al 30 giugno 2018. I costi diretti esterni si attestano a €3,5 milioni al 30 giugno 2019 rispetto a €4,0 milioni al 30 giugno 2018. La riduzione di €0,5 è principalmente ascrivibile a minori commissioni e provvigioni riferibili alla vendita dell’immobile di Milano Via Agnello e ai contratti di locazione del Serravalle Retail Park sostenuti nel primo semestre 2018. Il Net Operating Income risulta, per effetto delle voci sopra commentate, positivo per [...]

Nell'articolo:

  • I risultati di Aedes SiiQ (al 30 giugno 2019)

Il Consiglio di Amministrazione di Aedes SIIQ S.p.A., sotto la Presidenza di Carlo A. Puri Negri, ha approvato la Relazione Semestrale consolidata al 30 giugno 2019.

I ricavi lordi da affitto si attestano a €7,7 milioni rispetto a €7,8 milioni al 30 giugno 2018 sostanzialmente in linea con il medesimo periodo dell’anno precedente. A parità di perimetro immobiliare, evidenzia un aumento dei suddetti ricavi pari a circa € 0,6 milioni.

I ricavi complessivi al 30 giugno 2019 ammontano a €8,6 milioni, rispetto a €10,5 milioni dell’esercizio precedente. La riduzione è essenzialmente legata al margine da vendita immobili, nullo nel primo semestre 2019, e che risultava positivo per €2,7 milioni al 30 giugno 2018.

I costi diretti esterni si attestano a €3,5 milioni al 30 giugno 2019 rispetto a €4,0 milioni al 30 giugno 2018. La riduzione di €0,5 è principalmente ascrivibile a minori commissioni e provvigioni riferibili alla vendita dell’immobile di Milano Via Agnello e ai contratti di locazione del Serravalle Retail Park sostenuti nel primo semestre 2018.

Il Net Operating Income risulta, per effetto delle voci sopra commentate, positivo per € 5,1 milioni rispetto ai postivi €6,5 milioni del 30 giugno 2018.

I costi diretti totali sono pari a €1,1 milioni evidenziano un incremento di €0,7 milioni rispetto al 30 giugno 2018. Tale incremento è imputabile al costo del personale diretto per €0,15 milioni come conseguenza del potenziamento della struttura organizzativa, e per € 0,57 milioni alla voce costi interni diretti capitalizzati su immobili, che nel primo semestre 2018 includeva maggiori importi derivanti principalmente dalla commessa relativa al Retail Park di Serravalle, terminata nel mese di giugno dello scorso anno.

Le spese generali si attestano a €4,3 milioni rispetto ai €4,4 milioni del 30 giugno 2018, in riduzione di €0,1 milioni.

I Costi totali (Diretti, Esterni e le Spese generali) ammontano a €8,94 mln in leggero aumento rispetto a €8,78 mln al 30 giugno 2018.

L’EBITDA risulta, per effetto delle voci sopra commentate, pari ad un valore negativo di €0,4 milioni rispetto ad un valore positivo di €1,7 milioni al 30 giugno 2018.

Gli Adeguamenti al fair value di investimenti immobiliari, nel corso del primo semestre 2019 hanno registrato adeguamenti negativi netti per €2,5 milioni, rispetto a €5,5 milioni positivi dell’esercizio precedente.

Gli ammortamenti, accantonamenti e svalutazioni non immobiliari al 30 giugno 2019 sono pari a €0,4 milioni, rispetto a €1,2 milioni al 30 giugno 2018. La voce risulta così composta: €0,6 milioni di ammortamenti (€ 0,9 milioni nel 2018); svalutazioni di crediti commerciali sostanzialmente nulle (€0,3 milioni di rilasci di svalutazioni nel primo semestre 2018); €0,1 milioni di rilasci di fondi rischi e oneri (voce nulla nel primo semestre 2018).

I proventi/(oneri) da società collegate e Joint Ventures presentano un saldo positivo di €0,8 milioni, rispetto al saldo positivo di €1,3 milioni al 30 giugno 2018. Il decremento è principalmente imputabile alle perdite operative e alla revisione del fair value immobiliare delle attività appartenenti alle società collegate.

L’EBIT è negativo per €2,5 milioni, rispetto a positivi € 7,3 milioni del 2018.

Gli oneri finanziari netti sono negativi per €5,0 milioni, rispetto ai negativi €4,2 milioni del 30 giugno 2018. Nel dettaglio, la voce è composta da: proventi finanziari: +€0,2 milioni (+€0,7 milioni al 30 giugno 2018); oneri finanziari: -€ 5,2 milioni (-€ 4,9 milioni al 30 giugno 2018); l’incremento è principalmente imputabile agli oneri accessori relativi alla concessione di nuove linee di credito a breve ed al rifinanziamento del debito a breve del Fondo Petrarca.

Il risultato netto di competenza del Gruppo del primo semestre del 2019 evidenzia una perdita di €7,7 milioni rispetto ad un utile di €3,3 milioni al 30 giugno 2018. La riduzione di €11,0 milioni è principalmente ascrivibile al differenziale, pari a €8,0 mln, tra adeguamenti al fair value di investimenti immobiliari negativi nel 2019 vs adeguamenti positivi nel 2018.

Il Capitale investito è pari a € 499,1 milioni ed è finanziato dal patrimonio netto per € 290,2 milioni (58%), per €207,9 milioni dall’indebitamento finanziario netto (42%) e da altre passività nette non correnti per € 1,0 milione.

Al 30 giugno 2019 non risultano posizioni debitorie di natura finanziaria, tributaria, previdenziale e verso dipendenti scadute o non pagate oltre i termini applicabili. Quanto ai debiti commerciali e altri debiti, il Gruppo Aedes registrava scaduti per €9,3 milioni, per i quali non sussistono controversie o iniziative giudiziali, né sospensione di rapporti di fornitura.

Il patrimonio netto consolidato, interamente di competenza del Gruppo, è pari a €290,2 milioni (€298,3 milioni al 31 dicembre 2018). La variazione deriva per €7,7 milioni dalla perdita del periodo, per €0,3 milioni alla variazione della riserva per valutazione a fair value degli strumenti finanziari derivati considerati di copertura e per €0,1 milioni a perdite attuariali.

L’indebitamento finanziario netto passa da €203,8 milioni al 31 dicembre 2018 a €207,9 milioni al 30 giugno 2019 e si compone di debiti lordi per € 212,9 milioni, passività derivante da lease per €3,0 milioni e depositi bancari pari a €8,0 milioni. Tale incremento è dovuto principalmente all’effetto netto dei nuovi finanziamenti sottoscritti al netto dei rimborsi e degli ammortamenti di periodo, oltre agli effetti dell’IFRS16 (€3,0 mln)

La percentuale di indebitamento lordo a tasso variabile è pari a 42,2% dell’esposizione finanziaria complessiva di Gruppo e la durata media del debito lordo finanziario (duration) è di 1,63 anni.

Al 30 giugno 2019 non sono presenti covenant finanziari o altre clausole dei contratti di finanziamento non rispettati.

Al 30 giugno 2019 il GAV (Gross Asset Value) consolidato pari a € 452,9 milioni, il GAV totale - inclusa la quota di competenza di immobili posseduti da partecipate non di controllo e da fondi immobiliari - è pari a € 551,6 milioni.

L’EPRA NNNAV del Gruppo Aedes al 30 giugno 2019 è pari a €288,2 milioni, ivi incluso il pro quota di patrimonio detenuto tramite joint ventures, fondi immobiliari e società collegate che è stato valutato sulla base del patrimonio netto, tenendo in considerazione il valore di mercato degli immobili da queste posseduti.

 

I risultati di Aedes SiiQ (al 30 giugno 2019)
Ricavi da affitti: €7,7 mln (€7,8 mln) in linea con il semestre dell’anno precedente
Ricavi totali: €8,6 mln (€10,5 mln) in riduzione di €1,9 mln per l’assenza di plusvalenze da vendita (€2,7 mln)
Costi totali: €8,9 mln (€8,8 mln) in leggero aumento, per minori costi capitalizzati su immobili, nonostante una diminuzione delle G&A
EBITDA: negativo €0,4 mln (positivo €1,7 mln) in miglioramento escludendo il risultato one off relativo alle vendite del 1° semestre 2018
Risultato di competenza del gruppo: negativo €7,7 mln (positivo per €3,3 mln) in riduzione dovuta in gran parte al differenziale, pari a €8,0 mln, tra adeguamenti al fair value di investimenti immobiliari negativi nel 2019 vs adeguamenti positivi nel 2018
Indebitamento finanziario netto: €207,9 mln (€203,8 mln)
GAV consolidato €452,9 mln (€451,8 mln)
NNNAV per azione €9,0 (€9,28)
Fonte: Dati aziendali                         Largo Consumo
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Immobili Rating
 
Tag citati: Aedes SIIQ, Puri Negri Carlo A.

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati