italiano italiano English English
02/01/2018
Largo Consumo 12/2017 - Approfondimento - pagina 97 - 2 pagine e 2/3 - Zolla Valentina
 
 
Pack flessibili

A salvaguardia del gusto

L'imballaggio flessibile è ormai parte del nostro quotidiano, con il 40% dei prodotti alimentari acquistati confezionati con questo tipo di imballaggio. Secondo stime del Global Market Insights il settore raggiungerà entro il 2024 un giro d’affari di oltre 250miliardi di dollari, trend positivo incentivato da una sempre maggior qualità
nel materiale utilizzato che ne fa il sistema più economico per conservare e distribuire prodotti deperibili. Miglioramento delle proprietà barriera, continue innovazioni tecnologiche apportate ai film, riduzione di scarti e costi nella catena distributiva, prestazioni ottimali delle sigillature e dell’isolamento termico rendono questo tipo di pack il più apprezzato dal consumatore finale, sempre più alla ricerca di confezioni pratiche e porzionate, che garantiscano la massima sicurezza anche per i prodotti acquistati on line. Vantaggi ed eventuali limiti del packaging...


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Imballaggio in plastica Imballaggio Plastica Innovazione Salumi
 
Tag citati: Global Market Insights, Basson Alexandre, Binda Max , Bioplast, Citterio, Conai, Dainelli Dario, de Bartolo Luca, Farina Enrico, Fumagalli Industrie Alimentari, Gambardella Marco, Gerosa Fabrizio, Goglio, Grassi Luca, Gruppo Gerosa, GualapackGroup, Irplast, Masterpack, Osvaldo Bosetti, PCI Wood Mackenzie, PlasticsEurope, Salumificio Fratelli Beretta, Santi Arnaldo, Sealed Air, Sit Group, Unione Europea

Notizie correlate