italiano italiano English English
30/01/2019
01/2019 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Imballaggio

È in mater-bi la confezione della bufala campana Dop

È la mozzarella di bufala campana Dop prodotta dal caseificio gestito dalla Cooperativa Sociale "Le Terre di Don Peppe Diana - Libera Terra" presentata allo stand Novamont (Pad. 26 A114-B113) al Marca di Bologna nel nuovo packaging in Mater-Bi, la bioplastica biodegradabile e compostabile di Novamont che può essere smaltita assieme agli scarti alimentari, realizzato in collaborazione con Cooperativa Ventuno, fondata da familiari di vittime della criminalità organizzata e impegnata da anni nella tutela dell’ambiente e della legalità della provincia di Caserta anche attraverso la promozione dell’uso di imballaggi biodegradabili e compostabili a norma di legge. Con una produzione annua intorno alle 5 mila tonnellate, la mozzarella di bufala campana Dop è il più importante prodotto di...

All'interno dell'articolo:

Tabella – Novamont in pillole

È la mozzarella di bufala campana Dop prodotta dal caseificio gestito dalla Cooperativa Sociale "Le Terre di Don Peppe Diana - Libera Terra" presentata allo stand Novamont (Pad. 26 A114-B113) al Marca di Bologna nel nuovo packaging in Mater-Bi, la bioplastica biodegradabile e compostabile di Novamont che può essere smaltita assieme agli scarti alimentari, realizzato in collaborazione con Cooperativa Ventuno, fondata da familiari di vittime della criminalità organizzata e impegnata da anni nella tutela dell’ambiente e della legalità della provincia di Caserta anche attraverso la promozione dell’uso di imballaggi biodegradabili e compostabili a norma di legge. Con una produzione annua intorno alle 5 mila tonnellate, la mozzarella di bufala campana Dop è il più importante prodotto di origine protetta del Mezzogiorno. La sua filiera rappresenta una voce importante del Pil campano con circa 15 mila occupati e un fatturato intorno ai 600 milioni di euro. Mater-Bi, bioplastica biodegradabile e compostabile secondo lo standard Uni 13432, ottenuta grazie a tecnologie proprietarie Novamont nel campo degli amidi, delle cellulose, degli oli vegetali e delle loro combinazioni, ed è totalmente conforme alle norme della legge 123/2017 sugli imballaggi primari alimentari, con un contenuto di materia prima rinnovabile di almeno il 40% certificato EN 16640 e piena compliance alle disposizioni in tema di contatto con gli alimenti.
Le componenti essenziali per la produzione di queste bioplastiche sono amido di mais e oli vegetali, non modificati geneticamente e coltivati in Europa con pratiche agricole di tipo tradizionale, creando filiere integrate che vanno ben oltre le bioplastiche stesse, in sinergia con il cibo e con la qualità dei territori attraverso l’applicazione di una continua innovazione. I prodotti compostabili realizzati in Mater-Bi rappresentano soluzioni capaci di chiudere il cerchio dell’economia, perché nascono dalla terra e ritornano alla terra. Evitano lo smaltimento in discarica e contribuiscono alla creazione di compost di qualità, un alleato importantissimo per combattere la desertificazione e l’erosione dei suoli. Sono prodotti in grado di creare valore diffuso lungo tutta la filiera, trasformando problemi locali in imperdibili opportunità di cambiamento e di sviluppo.

Novamont in pillole
oltre 600 dipendenti
195 mln euro di turnover (2017)
1.000 brevetti
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati aziendali
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Prodotti Tipici Imballaggio Ambiente Plastica Imballaggio in plastica
 
Tag citati: Cooperativa Ventuno, Marca, Novamont

Notizie correlate