italiano italiano English English
01/04/2019
Largo Consumo 04/2019 - Approfondimento - pagina 90 - 2 pagine - Martina Valentina
 
 
Educational: Sprechi alimentari

È in arrivo il “rimpiattino”

"Rimpiattino” è la proposta lanciata dalla Federazione italiana pubblici esercizi (Fipe) e il Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica (Comieco), volta a sensibilizzare ristoratori e clienti sul tema dello spreco alimentare. Un’etichetta che sostituisce la doggy bag (che non ha trovato il riscontro auspicato nel linguaggio comune) che, oltre ad assumere le vesti di un contenitore in cui inserire gli avanzi lasciati nel piatto, rappresenta una best practice, la cui diffusione interesserà potenzialmente 30.000 ristoranti, oltre ai 1.000 che hanno già aderito all’iniziativa. In base a una ricerca condotta da Fipe emerge che negli ultimi anni è notevolmente aumentata la sensibilità dell’opinione pubblica e delle imprese della ristorazione nei confronti del tema dello spreco alimentare. Il 90% dei ristoranti dispone già di contenitori per permettere ai clienti di portarsi via il cibo ordinato e non consumato. Solo una piccola percentuale dei ristoratori (30%) è al corrente dell’iniziativa promossa da Fipe e Comieco, anche se molti sono favorevoli (92%) e una buona parte intende aderire all’iniziativa (66%).


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Ristorazione Etica
 
Tag citati: Beltrami Simona, Capria Amerigo, Coldiretti, Comieco, Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica, Federazione italiana pubblici esercizi, Fiorini Andrea, Fipe, Ixe’, Ristorante Baccarossa, Ristorante Magnolia, Ristorante Magorabin

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati