italiano italiano English English
01/02/2018
Largo Consumo 02/2018 - Approfondimento - pagina 25 - 1 pagina - Pescarmona Stefania
 
 
Retail

“Morire” a causa di Amazon

Si chiama “Death by Amazon” ed è l’indice messo a punto dalla società di investimenti americana Bespoken, che raggruppa una cinquantina di aziende quotate sul listino S&P 1500 che sono particolarmente vulnerabili alla concorrenza del gruppo di Jeff Bezos. Si tratta di retailer “tradizionali” – tra cui Wal-Mart, Walgreen, Target, Macy’s, J.C. Penney, Kohl’s, Costco, Gamestop, Best Buy e Barnes & Nobles – che avendo una presenza on line relativamente limitata e vendendo soprattutto prodotti di terze parti, rispetto alle private label, sono più colpiti di altri dalla crescita di Amazon. L’indice “Death by Amazon” (letteralmente “morte a causa di Amazon”) è stato creato nel 2014, ma il punto di partenza che Bespoken ha preso per monitorare l’andamento delle azioni è precedente e risale al febbraio 2012.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Commercio elettronico Concorrenza Rating Borsa Elettronica di consumo Grande Distribuzione Videogiochi Grandi magazzini
 
Tag citati: Amazon, Barnes & Nobles, Bespoken, Best Buy, Bezos Jeff, Carrefour, Costco, Deloitte, Game Stop, JC Penney, Kohl’s, Macys, Mediobanca, Netcomm, Politecnico di Milano, Schwarz, Target, Tesco, The Kroger , Wal-Mart, Wal-Mart, Walgreen, Walgreens, Whole Foods Market, WholeFoods

Notizie correlate